In Giappone e Stati Uniti 340mila unità devono tornare in officina per controlli precauzionali

Circa 340mila Toyota Prius dovranno tornare in officina per risolvere un problema al freno di stazionamento, che è attivato e disattivato da un pedale e non è elettrico. La notizia è partita dal Giappone e dagli Stati Uniti, dove le lettere di richiamo sono già partite, ma probabilmenta riguarda anche l’Europa e quindi l’Italia. Niente allarmismi però, i richiamo sono precauzionali e bisogna specificare che non ci sono stati incidenti.


Le Toyota Prius che devono essere portate in officina sono quelle prodotte tra l’agosto 2015 e l’ottobre 2016 e la casa ci tiene a specificare che non si tratta di un intervento complesso, ma di un'operazione che dura al massimo 30 minuti e che rientra nella filosofia Toyota di assicurare auto "sicure al 100%". I richiami infatti sono molto diffusi tra i costruttori e c'è chi adotta una politica piuttosto che un'altra.

Nuova Toyota Prius, l'ibrida da 3 l/100 km

Foto di: Fabio Gemelli