Da un video teaser si intuiscono gruppo fari e griglia frontale, la carrozzeria è a doppia cabina

L'attesa per il grande unveiling sta facendo "thrillare" il web. Domani verrà svelato, infatti, il primo pick-up Mercedes-Benz e anche se ancora in forma di concept fa parlare di sé da quasi un anno. La produzione inizialmente prevista per il 2020, infatti, sembra sia stata anticipata di qualche tempo e quindi si stanno già rincorrendo le prime porzioni di immagini del fuoristrada cassonato della Stella. Dal poco che è trapelato si sa che verrà costruito su piattaforma Renault-Nissan la stessa che ha dato forma al nuovo Navara e all'Alaskan, ma che si posizionerà nella fascia di mercato dei pick-up premium un segmento che potrebbe venir inaugurato almeno per l'Europa proprio da questo modello.


Un frontale inedito


Dalle poche immagini che sono trapelate dal video teaser postato su Twitter si intuisce come, almeno per la griglia frontale, non assomiglia a nulla di già in produzione sotto la Stella, piuttosto sembra qualcosa di più simile agli stilemi dei concept di veicoli commerciali come il Vision Van recentemente presentato al Salone di Hannover. La struttura, evidenziata anche dalle prime foto spia diffuse e pubblicate qualche mese fa, è quella del doppia cabina e altrimenti non sarebbe potuta essere, visto il posizionamento ad alto livello.


Forme obbligate


Per il resto i designer sono un po' costretti a seguire forme abbastanza standard vista la natura del veicolo, tranne, appunto, per il frontale dove oltre a un radiatore "importante" si può intuire come il gruppo fari sia estremamente allungato mentre la grambialtura inferiore, che incornicia la Stella, sia, forse, più simile a quella di modelli già in produzione. Nessuna informazione anche sul possibile nome, per il momento rimangono "buoni" sia quello di: Classe X o GLT, ma non escludiamo nemmeno che, trattandosi di un veicolo commerciale, venga utilizzato un vero e prorio "nome" come accade già per Citan, Vito o Sprinter.