Nel 2017 arriverà il Pre-Collision Assist che anticipa i movimenti imprevisti dei pedoni

Sei per strada e ti fermi se hai bisogno usare il tuo smartphone. Questo è un comportamento dovuto quando si è al volante, ma non ci sono leggi per il pedone. Molto comune è infatti imbattersi in pedoni con gli occhi “incollati” allo schermo di uno smartphone che inconsapevoli rischiano ogni passo sempre di più. Per i più distratti (“petextrians” - people texting while walking) arriva Ford con una nuova tecnologia, il Pre-Collision Assist con il rilevamento dei pedoni. Con buone probabilità il nuovo sistema di sicurezza prevederà il comportamento del pedone, assicurandone la salvaguardia e quindi evitando una collisione frontale.


Il nuovo sistema della casa americana debutterà nel 2017 negli USA con la Fusion dopo numerosi test che dovrebbero assicurare l’efficacia tecnologica del Pre-Collision Assist. In Europa, Cina e USA sono stati percorsi 500.000 miglia in più di un anno, utilizzando 12 veicoli e creando 240 terabytes di dati relativi ai test. Il nuovo sistema funzionerà grazie all’uso combinato di camera e radar che insieme svilupperanno uno scan della strada e quindi del pedone che attraversa. Guidatori distratti e pedoni “bendati” non saranno più un binomio fatale, parola di Ford.



Ford Pre-Collision assist con rilevamento del pedone




Ford nel 2017 debutterà in Nord America con il Pre-Collision assist con rilevamento del pedone, per prevedere tutti i comportamenti dei più distratti ed evitare le collisioni. Il nuovo sistema di sicurezza sarà abbinato, almeno inizialmente, alla Ford Fusion.

Ford salva i “petextrians”, i pedoni smartphone-dipendenti [VIDEO]

Foto di: Lorenzo Catini