Le nuove Qashqai e X-Trail resteranno nello stabilimento inglese di Sunderland

Ancora non è chiaro quali saranno le conseguenze dell'uscita della Gran Bretagna dall'Europa, intanto Nissan ha annuciato che proseguirà a produrre Oltremanica. La notizia della casa giapponese rassicura gli oltre 7.000 dipendenti dello stabilimento di Sunderland, fabbrica in cui continueranno a nascere i prossimi SUV della casa, che rappresentano corposi volumi di vendita. “Il supporto e le garanzie del governo del Regno Unito hanno permesso di confermare la produzione della prossima generazione di Qashqai e X-Trail a Sunderland”, queste le parole di Carlos Ghosn, Presidente e CEO di Nissan.


La “roccaforte” Sunderland di Nissan ha una lunga storia. La produzione è infatti iniziata nel 1986 e da allora sono stati “sfornati” 9 milioni di veicoli. Questi numeri da capogiro ci confermano che Sunderland è il più grande stabilimento automobilistico britannico di sempre ed è proprio da lì che sono esportate auto in 130 mercati internazionali. Convertiti in soldi questi numeri, per Nissan, hanno voluto dire 3,7 miliardi di sterline e solo l’anno scorso 5,4 milioni di veicoli venduti.

Nissan: tagli alla produzione a Sunderland