Venduta, a una società londinese di commercio di auto, la 500 Pied-de-Poule appartenuta a Lapo

Qualcuno potrà anche storcere il naso. Qualcun altro, la battuta la farà di sicuro: “Nemmeno se me la regalano”. Eppure, c’è chi non vede l’ora di mettere mano al portafoglio per le creazioni di Lapo Elkann e di Garage Italia Customs. Poco importa che abbiano il volante, il timone o le ali: chi ama il suo stile non bada a spese. Il merito è principalmente del carisma di Lapo, ma anche (molto) della sua creatività e della sua voglia di fare. Se poi gli oggetti di cui sopra sono appartenuti a Lapo in persona, il valore schizza molto, ma molto in alto: di quanto, non è dato a sapere, ma di sicuro chi capisce di automobili e ancor più di come far fruttare i soldi ha fiutato l’affare.


Ecco perché Lapo, dopo aver ricevuto numerose richieste, ha deciso di mettere in vendita alcuni esemplari della sua collezione privata. La prima della serie è la 500 Pied-de-Poule, una one-off acquistata dalla branch svizzera Jalopy Ltd, tramite la mediazione della Kessel Auto di Lugano. Più avanti, si è già deciso che sarà il turno della Maserati Ghibli Gessata (protagonista di numerosi servizi fotografici e utilizzata quotidianamente), della 500 Blue Gradient e della Ferrari California Jeans, dalle quali sono attese importanti rivalutazioni… Insomma, in attesa di trasferire la sede della sua Garage Italia Customs nella storica struttura (fu stazione di servizio Agip, inaugurata nel 1953 da Enrico Mattei e tuttora tutelata dai Beni Culturali della Lombardia) di piazzale Accursio a Milano, le attività per Garage Italia Customs si moltiplicano e si allargano alla finanza.

Le auto di Lapo Elkann diventano investimento