Ora c'è il doppio di segmenti LED (32)

La nuova Opel Insignia l’abbiamo provata in anteprima sulle strade tra Francia e Germania (qui la video prova), ma era giorno e non abbiamo potuto mettere alla prova anche la seconda generazione dei fari IntelliLux LED che debuttano insieme alla media tedesca. Per chi non lo ricordasse, parliamo dei fari anteriori attivi a matrice IntelliLux LED che invece abbiamo provato sulla nuova Opel Astra (qui il video). Sono composti da 16 segmenti LED (otto su ciascun lato dell’auto) che adattano automaticamente e costantemente ampiezza e distribuzione del raggio di luce in funzione delle diverse situazioni del traffico. Ora, con la seconda generazione, diventano più potenti e precisi, con il doppio di segmenti LED (32), su ispirazione della Monza Concept.


Per migliorare ulteriormente la visibilità quando si affrontano le curve con i fari abbaglianti, gli ingegneri Opel hanno aggiunto una nuova funzione: l’intensità luminosa dei segmenti a matrice più interni aumenta in funzione dell’angolo di sterzata, per aumentare l’illuminazione della curva. Ciascun faro anteriore IntelliLux LED è dotato inoltre di un faro abbagliante che aumenta l’illuminazione fino a circa 400 metri, migliorando ulteriormente la visibilità di nuova Insignia sulla distanza. Si tratta di fari che si inseriscono automaticamente e poi adattano costantemente lunghezza e distribuzione del fascio luminoso a qualunque situazione di viaggio, senza abbagliare nessuno.



Nuova Opel Insignia 2017 (Grand Sport) | La prova del prototipo in anteprima




Opel Insignia Grand Sport, nuove dimensioni (11 cm in più), nuovo motore e nuovi materiali per quello che in Opel hanno definito un "rightsizing". Abbiamo provato in anteprima il muletto camuffato della nuova generazione Insignia; ecco le impressioni di Giuliano.

Nuova Opel Insignia, l’abbiamo provata in anteprima [VIDEO]