Nuovo design per l'anteriore e due motorizzazioni benzina con trazione AWD e cambio automatico

In italia è arrivata da circa due anni per venire incontro alla forte domanda di SUV compatti e ora, per la Ford EcoSport, è tempo di restyling. A cambiare è più che altro il design anteriore e le motorizzazioni, che per il momento sono rappresentate dal 1.0 e il 2.0, entrambe alimentate a benzina come piace agli americani. Ancora non c’è una data certa per l’arrivo della Ford EcoSport in Italia, ma nel frattempo debutta su Snapchat (la prima auto ad utilizzare questo social network per la presentazione al pubblico) e in USA, al Salone di Los Angeles.


Nuovo design, è l’anteriore a cambiare


Con la perdita della ruota di scorta esterna sul portellone, già era cambiato l’animo del SUV compatto della casa dell’ovale blu. Con il nuovo restyling il look cambia ancora, ma stavolta è l’anteriore ad esserne interessato. I proiettori ottici sono ora meno fini e allungati e soprattutto i fendinebbia non sono più sferici, ma triangolari. E poi c’è la calandra che con le nuove linee ingloba il badge Ford e diventa più alta, fungendo da filo conduttore per i fari.


Mille e duemila, solo a benzina


Nella nuova gamma sono presenti due motorizzazioni, entrambe alimentate a benzina. Il primo è il 1.0 tre cilindri turbo EcoBoost che già conosciamo dal listino italiano, mentre in alternativa è presente il 2.0 quattro cilindri, con trazione integrale e cambio automatico a sei rapporti. In termini di allestimento, invece, i livelli sono quattro e partono da S, passando per SE e SES, fino ad arrivare al top di gamma Titanium che tra le altre cose è proposto con il sistema audio Ford B & O Play di serie. Non manca la connettività a bordo con il sistema Sync 3 con il quale è possibile collegare lo smartphone all'automobile, che sia Apple o Android.

Ford EcoSport, con il restyling arriva il 2.0

Foto di: Lorenzo Catini