Grazie all’accordo con Enel, con l’auto c’è la box station per la ricarica e la App dedicata. Da 299 euro al mese

La Nissan Leaf è l’auto elettrica più venduta nel mondo (233.500 unità circa), ma in paesi come l’Italia, in cui la rete di ricarica è ancora poco sviluppata, stenta a decollare, così come le sue colleghe a zero emissioni. Da qui l’impegno del costruttore, che ha siglato un accordo con Enel Energia per promuovere la Leaf in modo da aggirare i principali ostacoli di oggi (la ricarica e il prezzo di listino). L’offerta si chiama “e-go All Inclusive” ed è la prima del suo genere nel nostro paese. La proposta “chiavi in mano” comprende la Nissan Leaf, con batteria da 30 kWh (quella con un’autonomia dichiarata fino a 250 km) la box station per la ricarica domestica (l’installazione è compresa) e l’App e-go, per localizzare tutte le colonnine elettriche in Italia e ricaricare l’auto.


Cosa offre la App “e-go”


La App “e-go” è una novità lanciata da Enel Energia per facilitare la vita a chi possiede o usa un veicolo elettrico. Per utilizzarla non bisogna essere clienti, basta scaricarla ed è disponibile per tutti i sistemi operativi, iOs e Android.


Quanto costa


Prima di parlare di costi e tariffe, è bene ricordare che qualsiasi auto elettrica offre dei vantaggi particolari grazie a delle specifiche regole dettate da Comuni e Regioni. In molte città, ad esempio, possono accedere e circolare liberamente nelle ZTL e parcheggiare gratis sulle strisce blu, mentre sono esentate dal pagamento del bollo auto anche fino a 5 anni. Riguardo alla Leaf, Nissan dichiara un prezzo di rifornimento pari a 4 euro per percorrere 100 km (consumo medio 15 kWh/100 km e tariffa 0,25 euro/kWh), circa il 40% in meno rispetto ai veicoli a combustione interna.


➤ L’auto: la Nissan Leaf e-go All Inclusive è disponibile a un canone mensile a partire da 299 euro al mese, più un anticipo, e alla scadenza del contratto è possibile decidere se restituire l’auto o tenerla con rifinanziamento del valore residuo.


➤ L’energia: la tariffazione del servizio è in base ai minuti di utilizzo della presa anziché a energia prelevata e il pagamento mensile avviene tramite addebito su carta di credito, calcolato sul consuntivo del mese precedente. La ricarica è gratis fino a dicembre 2016 mentre a partire dal primo gennaio 2017 la tariffa promozionale è di 0,025 euro al minuto (IVA e imposte incluse). Non ci sono né costi fissi o costi di attivazione del servizio e la fattura viene inviata in formato elettronico all’indirizzo email del cliente.

Auto elettriche, da che parte sta la storia?