Ha 300 CV ed è anche ST, per la prima volta 4DRIVE in abbinamento al cambio DSG a doppia frizione

Anche per la Seat Leon Cupra è arrivato il momento del restyling e con il 2.0 TSI da 300 CV non solo si conferma il top di gamma, ma diventa il modello di serie più potente che la casa spagnola abbia mai creato. Sono 10 CV in più rispetto alla versione precedente, ma quello che piacerà di più agli amanti delle prestazioni saranno i valori della coppia massima, che è aumentata da 350 a 380 Nm, tra i 1800 e 5500 giri. Anche la Cupra ST restyling ha più carattere. Per la prima volta si può avere nella versione 4Drive con cambio DSG a doppia frizione, un’opzione che ricorda la prima versione della Leon Cupra, quella di 16 anni fa, che si poteva avere solo a trazione integrale.


5 anime diverse


La Cupra restyling offre, con il Drive Profile, 5 modalità di guida - Comfort, Sport, Eco, Individual e, ovviamente, Cupra, per il top delle prestazioni sportive -, oltre al DCC (adaptive chassis control), lo sterzo progressivo e il differenziale autobloccante elettronico, di serie. Tra gli altri sistemi di assistenza alla guida ci sono il Traffic Jam Assist, che, impostando una velocità costante, accelera e decelera in base al traffico; il Lane Assist, che mantiene la carreggiata; il Cruise Control adattivo e il sistema di protezione dei pedoni (Pedestrian Protection).


C’è anche la ricarica wireless


Tra le varie comodità che la Seat Leon Cupra offre ci sono anche il freno di stazionamento elettrico e il sistema di apertura e avviamento senza chiave. Lato infotainment invece propone il Media System Plus con schermo da 8” e nella console centrale dell’abitacolo debutta la Connectivity Box, con cui si può ricaricare lo smartphone senza fili e amplificare il segnale GSM in aree contraddistinte da bassa copertura.

Seat Leon restyling, il look è "atechizzato"