Tutto quello che c'è da sapere sulla sicurezza dei bambini in auto

Come già anticipato, per i seggiolini auto per bimbi nel 2017 ci sono novità che riguardano esclusivamente le nuove omologazioni dei dispositivi. Secondo poliziamunicipale.it, il regolamento Unece R 44/04 prevede che, dal 1° gennaio scorso, per i bambini di altezza inferiore a 125 cm, potranno essere omologati solo sistemi di ritenuta dotati di schienale. Ma nulla cambierà in concreto per chi commercializza o utilizza i dispositivi: nel 2017 potranno ancora essere venduti e utilizzati i rialzi senza schienale per i bambini sotto i 125 cm di altezza, senza incorrere in una multa. Però è l'occasione giusta per andare a caccia delle norme principali, integrando quanto già vi avevamo annunciato.


Regole e multe


#1. La norma. I bambini di statura inferiore a 1,50 m devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta per bambini, adeguato al loro peso, di tipo omologato secondo le normative stabilite dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, conformemente ai regolamenti della Commissione economica per l'Europa delle Nazioni Unite o alle equivalenti direttive comunitarie. Per chi sgarra, multa di 81 euro, più il taglio di 5 punti-patente.


#2. Recidivi. Quando il guidatore sia incorso in quella violazione, in un periodo di 2 anni, per almeno 2 volte, alla seconda infrazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da 15 giorni a 2 mesi. Chi, pur facendo uso dei dispositivi di ritenuta, ne altera od ostacola il normale funzionamento degli stessi è soggetto alla sanzione di 40 euro. Chi importa o produce per la commercializzazione sul territorio nazionale e chi commercializza dispositivi di ritenuta di tipo non omologato è soggetto alla sanzione di 841 euro.


#3. Responsabilità. Quando il mancato uso riguarda il minore, della violazione risponde il guidatore. O, se presente in auto al momento del fatto, chi è tenuto alla sorveglianza del minore stesso: multa di 81 euro.


Airbag: bizzarria


I bambini non possono essere trasportati utilizzando un seggiolino di sicurezza rivolto all'indietro su un sedile passeggeri protetto da airbag frontale. Una sola eccezione: se l'airbag non sia stato disattivato anche in maniera automatica adeguata. Ma occhio: non c'è nessuna multa per il conducente che commette la violazione.

Bambini in auto, 6 italiani su 10 li trasportano male

Foto di: Eleonora Lilli