Per scongiurare situazioni di pericolo è visibile anche da lontano e ha una "doppia faccia"

Trasportare i bambini in auto non è cosa da poco. Ciò che per gli adulti non costituisce minaccia spesso per i più piccoli può trasformarsi in un pericolo. E' per questo che tante Case sviluppano sistemi di sicurezza appositi, mentre i costruttori di seggiolini cercano di implementare il più possibile l'efficienza dei loro prodotti. Una cosa, però, è sicura: prevenire un incidente è sempre la cosa migliore. Proprio per evitare situazioni di rischio l'azienda francese Babymoov ha messo a punto il segnale catarifrangente Puffy, una rivisitazione in chiave moderna del diffusissimo adesivo "bebè a bordo".


Un'idea tanto semplice quanto efficace, visto che si tratta di cuscino a ventosa che si applica sul lunotto posteriore e che è visibile anche da lunga distanza quando un fascio di luce lo colpisce. Il "corpo" di Puffy, realizzato in PVC, è stampato su entrambe le facce: da un lato c'è il classico simbolo del bambino in fasce, mentre dall'altro c'è la silhouette di una mamma in dolce attesa. La segnalazione ad essere prudenti alla guida infatti, a differenza dei classici adesivi, in questo caso inizia già dalla gravidanza e per voltare "pagina" si usa la ventosa, che è facilmente smontabile. Lungo 20 cm e largo 15, il dispositivo è visibile anche di giorno grazie ai bordi colorati.


Nome: Puffy
Prodotto da: Babymoov
Distribuito da: Damblé
Dimensioni: 15 cm x 20 cm x 2 cm
Prezzo consigliato: 12 euro

Puffy, il segnale "bebé a bordo" diventa catarifrangente