Ecco dove nasce e come si costruisce la hypercar da oltre 2 milioni di euro

Comprare una Bugatti è sicuramente un'esperienza esclusiva. Chi spende più di due milioni di euro per un'auto si aspetta di avere il meglio del meglio. Tutte le fasi dell'acquisto devono essere in qualche modo speciali; il ritiro della macchina nuova di zecca dal concessionario, poi, è un momento da ricordare. Bugatti deve aver fatto questo ragionamento quando ha costruito il suo "atelier" di Molsheim nel 2005. Proprio qui i clienti che comprano la loro Chiron la possono ritirare, ammirando anche il processo produttivo degli artigiani.


Acquistare una Chiron non è come comprare un'utilitaria in pronta consegna ovviamente, dalla configurazione al momento in cui la macchina esce dalla "fabbrica" passano - mediamente - nove mesi. Con una gallery fotografica Bugatti ci accompagna in una "visita guidata" dentro lo stabilimento in cui le Chiron "prendono vita": solo 20 persone lavorano nella fabbrica e assemblano le auto (rigorosamente a mano) partendo da 1.800 componenti. Nel 2017 dall'atelier usciranno fino a 70 unità finite.

Fotogallery: Bugatti Chiron, un viaggio fotografico nella "fabbrica dei sogni"