Disponibile in due colorazioni bicolore, monta un V8 "pompato" con cambio manuale

Mopar ha deciso di festeggiare il suo ottantesimo anniversario al Salone di Chicago e di farlo a modo suo: svelando un'edizione limitata di 160 esemplari della Dodge Challenger. Metà della tiratura è in blu, l'altra metà in argento, mentre il tetto e i montanti sono in nero per entrambe le colorazioni. Lo storico marchio di ricambi, parti speciali ed elaborazioni è partito da una Challenger con il kit "Shaker" già installato (un allestimento da circa 2.500 euro che include un'enorme presa d'aria sul cofano) e da qui ha modificato estetica e motore della muscle car.


La potenza è garantita dall'ormai collaudato Hemi V8 da 6.400 di cilindrata. L'iconico motore è stato rivisto soprattutto nell'impianto di alimentazione, ora sviluppa 490 CV. Le modifiche più evidenti però riguardano l'estetica: monta nuovi passaruota e un body kit formato da diverse componenti che "circondano" la macchina e danno un aspetto - ancora - più aggressivo. Nonostante le elaborazioni le linee rimangono indiscutibilmente da vera muscle car, anche se (scelta curiosa per un'auto americana) può essere ordinata solo con cambio manuale. Il prezzo è di 56.885 dollari (53.435 euro al cambio attuale), circa 6000 in più rispetto alla versione "base" della Challenger.