Un esempio perfetto di "Rat look" per una Wrangler da 290 cavalli

C'è chi spende ore e ore a curare la propria macchina; la ruggine è il nemico numero uno e l'incubo più grande per lui. Esiste però un'altra categoria di appassionato; quello a cui piace il "Rat look", uno stile di tuning estremo che ha origini nell'America degli anni '30. La caratteristica principale di questa "corrente" è quella di riutilizzare parti riciclate di altre auto, così che il risultato estetico finale risulti trasandato e approssimativo; l'auto alla fine deve sembrare quasi abbandonata. Questa Jeep Wrangler elaborata da Vilner è un esempio perfetto dello stile Rat.


La vernice ha subito un trattamento di "invecchiamento forzato" e la tinta, anche se nuova, sembra il risultato di anni e anni di pioggia, vento e corrosione. La vernice originale è stata completamente rimossa, il metallo nudo è rimasto esposto ed è stato trattato per arrugginire più velocemente. Successivamente il tutto è stato rivestito con uno strato di trasparente protettivo. Negli interni l'elaborazione è stata ancora più laboriosa: il pomello della leva del cambio è formato da un teschio scolpito a mano, mentre tutti i rivestimenti sono in pelle marrone chiaro. Quella che sembra una macchina lasciata al suo destino è in realtà il frutto di giorni di lavoro (e tanti soldi spesi). Per capire meglio di cosa parliamo date un'occhiata alla gallery.

Jeep Wrangler by Vilner, quando la ruggine è stile