Non è molto diffuso e costa ancora salato, ma rappresenta una scelta per chi vuole un'auto "diversa"

I crossover di lunghezza media sono fra le auto più gettonate e in voga dell’ultimo periodo. Il successo però non ha baciato tutti i modelli con la stessa passione, regalando ad alcuni numeri di vendita superiori alle aspettative e ad altri meno fortuna di quella sperata. In quest’ultima categoria si inserisce la Mitsubishi ASX, lunga qualche centimetro in più (in totale sono 4,36 metri) rispetto alle popolarissime Fiat 500X e Renault Captur, che va considerata una sorta di “mosca bianca” nella sua categoria di appartenenza. Eppure il crossover giapponese non è certo privo di qualità: ha un bagagliaio da oltre 400 litri (quanti ne servono per una famiglia), un motore a gasolio dalla potenza giusta (il 1.6 DI-D da 114 CV) e una garanzia di 5 anni o chilometri, superiore rispetto ai modelli concorrenti. La ASX, anche in virtù di questi elementi, può diventare un’alternativa meno scontata ai crossover di pari categoria.


Tre alimentazioni, ma la scelta è poca


La scarsa fortuna della ASX in Italia si nota al momento di scorrere gli annunci nella nostra sezione dell’usato, inferiori per numero rispetto ai modelli più di successo. Le ASX più economiche ad esempio non sono freschissime e costringono ad accettare qualche compromesso. A 12.000 euro si trova un esemplare di ottobre 2011 (qui l'annuncio), a trazione anteriore, con meno di 25.000 chilometri percorsi ma equipaggiato con il motore 1.6 a benzina da 117 CV. La sua dotazione però è molto completa: fra le altre cose include il regolatore di velocità, il climatizzatore automatico, il volante multifunzione e il sensore che attiva i tergicristalli. A 500 euro si trovano i primi modelli alimentati a gasolio o benzina/gpl: il primo si trova a Parma (ecco l'annuncio), adotta il motore 1.8 diesel da 150 CV (quello da 1.6 litri sarebbe arrivato nel 2015) e offre il plus della trazione integrale, mentre il secondo (si può vedere qui) è in vendita nella provincia di Treviso, ha qualche chilometro in più (110.000 contro 80.000) e promette minori costi d’utilizzo.


Prezzi salati per quelli recenti


Le quotazioni aumentano scegliendo gli esemplari più attuali, già sottoposti all’aggiornamento di metà carriera (lanciato nel 2013). Presso un concessionario del bresciano si trova ad esempio una Mitsubishi ASX di novembre 2016 (ecco l'inserzione), con il motore a benzina e la trazione anteriore: è stata guidata per circa 10 chilometri e viene proposta a 16.400 euro, ma il suo equipaggiamento non è ricco come sugli esemplari citati in precedenza. Più contenuti si trovano ad esempio sul modello (qui l'annuncio) in vendita a Olgiate Olona, in provincia di Varese, con il più potente motore a gasolio 1.8 da 150 CV e abbinato alle quattro ruote motrici: la sua dotazione comprende i fari allo xeno, il regolatore di velocità, i sensori di parcheggio e la connettività bluetooth. I chilometri percorsi sono relativamente pochi (44.000), l’auto risale ad agosto 2015 ma è priva delle novità estetiche introdotte due anni prima.

La Mitsubishi ASX restyling debutta a Parigi

Foto di: Sergio Chierici