Era il 1976 quando Claude Lelouch, il regista francese Oscar nel 1966 con “Un uomo, una donna”, piazzò davanti a un’auto una cinepresa facendogli attraversare Parigi, da Avenue Foch al Sacro Cuore, a tutta velocità e senza mai fermarsi, per arrivare "in tempo" all’appuntamento con una donna in cima alla collina di Montmartre. Il cortometraggio valse a Lelouch, oltre il plauso della critica, anche un arresto per obbligarlo a svelare il nome del pilota che bruciò semafori, andò contromano, salì sui marciapiedi e toccò, in alcuni tratti, anche la velocità di 220 km/h. Il regista francese, dopo molti anni, svelò che l’auto utilizza era una Mercedes 450 SEL 6.9 (non una Ferrari 275 di cui il sound fu "doppiato" in montaggio) e che al volante c'era proprio lui.


Un brivido ricreato da Ford


Al là degli aspetti folcloristici, però, il corto fu un tale successo che oggi a 40anni dall’uscita, Ford, con il benestare dell’artista francese ha pensato di riproporre, utilizzando la tecnologia della realtà virtuale a 360° e una Mustang, un’auto sempre cara a Lelouch visto che il protagonista di "Un uomo e una donna" ne guida una nel Rally di Montecarlo. Il titolo del nuovo corto è "Re-Rendez-Vous" e a sfrecciare sulle strade della Ville Lumière è una Mustang Fastback equipaggiata con un V8 da 5.0 l. La realtà virtuale, poi, non lascia dubbi su è chi è al volante: una donna.


Anche Lelouche ha collaborato


Il remake, realizzato in collaborazione con lo stesso Lelouch, fa ripercorrere alla Muscle Car gli stessi luoghi dell’originale, come l’Arco di Trionfo, la Basilica del Sacro Cuore e Montmartre. "Rivedere 'C’était un Rendez-Vous' 40 anni dopo, attraverso la lente della realtà virtuale, mi ha semplicemente dato i brividi. All’epoca, volevo che il mio film restituisse la sensazione di libertà e il piacere che la guida può regalare", ha raccontato Lelouch. Ricreare perfettamente gli aspetti principali del percorso, inoltre, ha rappresentato una sfida nella sfida per Ford, infatti, alcune strade sono letteralmente scomparse. Per il momento il cortometraggio è disponibile per ora su YouTube e può essere visto in modalità 360° su dispositivi mobili anche utilizzando i visori VR.



Ford Mustang protagonista del remake "re-Rendezvous"




A quarant'anni dall'uscita del cortometraggio di Claude Lelouch "l'Appuntamento", Ford presenta un remake del film realizzandolo con una Mustang e con la tecnologia della realtà virtuale 360°.

Il cortometraggio originale "C'etait un rendez-vous" del 1976




Il cortometraggio originale del 1976 ad opera di Claude Lelouch realizzato con una cinepresa montata su una Mercedes 450 SEL 6.9.

Ford Mustang diventa una linea d'abbigliamento

Foto di: Francesco Stazi