Luci a boomerang e mascherina a V, il ritocco estetico è andato a scuola dalla "piccola" del brand

Una volta erano i piccoli che andavano a scuola dai grandi. Le parti si sono invertite nel caso Nissan Qashqai. Confrontandola, infatti, sullo stand del Salone di Ginevra, con la sua sorellina Micra si nota subito da chi ha preso ispirazione per rifarsi il trucco sopratutto sul frontale. A guardarlo con più attenzione si notano anche altri cambiamenti rispetto alla precedente versione. Dietro ad esempio è cambiato il disegno dei fari che adottano il motivo a boomerang e che si ripete anche per il gruppo anteriore dove i LED seguono "a specchio" la forma a V della mascherina. Latetramente quello che cambia maggiormente è il design dei cerchi in lega, che si abbinano a contrasto con i colori delle carrozzerie: neri bruniti per livree rosse, argento spazzolato per scocche nere.


Ma sul Qashqai non è stato effettuato solo un restyling estetico, si è giocato anche sulla sostanza; è cambiato, per esempio lo spessore del lunotto posteriore per un migliore isolamento. In abitacolo troviamo, invece, un nuovo volante anch’esso mutuato dalla Micra e una maggior cura dei rivestimenti. Gli altri miglioramenti sono a livello tecnologico. Già il precedente modello presentava il sistema di riconoscimento dei segnali stradali, quello di mantenimento di corsia, l'avviso per l’angolo cieco laterale oppure la telecamera di retromarcia a 360°; oggi sono state aggiunte delle funzioni in più come l’arresto d’emergenza in caso di manovra ed  è cambiata la frenata d’emergenza in marcia. A richiesta è possibile avere anche un’accenno di guida assista, in autostrada, con il Pro Pilot. infine, Nissan Lancia su Qashqai due tinte nuove: blue Vivido e grigio Bronzo

Nissan Qashqai restyling, 10 differenze per rinnovarsi

Foto di: Fabio Gemelli