Un'intervista a tutta velocità con Leclerc, a Balocco, fra traversi e staccate al limite

Alfa Romeo. Formula 1. Il ritorno. Gli elementi del grande evento ci sono tutti. E l'evento c'è già stato, in parte, il 2 dicembre 2017, in occasione della presentazione ufficiale del team e dei piloti Marcus Ericsson e Charles Leclerc. Quel giorno in cui Sergio Marchionne disse testualmente: "Una gran figata". E una gran figata è stato fare il passeggero di Leclerc a Balocco, il centro di ricerca e sviluppo del gruppo FCA. Sto forse esagerando? No: guardare il video per credere.

Giulia Quadrifoglio, ancora lei

Noi questa Giulia provata più volte in pista e su strada, è stata una delle protagoniste dei Motor1Days dello scorso anno (a proposito, non mancate alla seconda edizione), mancava solo la prova con un pilota di Formula 1. E devo ammettere che le prospettive cambiano, quando il limite lo cerca uno abituato agli oggetti a 4 ruote più veloci del mondo. In che senso? Anche per questa risposta vi invito a guardare il video.

Una storia da raccontare

Alfa Romeo ha organizzato questa giornata a Balocco per far entrare piloti e membri del team Sauber nel clima dell'azienda, per far respirare loro la sua fantastica storia. Una sorta di immersione nell'atmosfera del Biscione, da rappresentare nel migliore dei modi, in giro per il mondo, quando scatterà il mondiale di Formula 1 (l'ultimo weekend di marzo). Quali saranno i risultati agonistici lo sapremo solo nel corso dell'anno, ma di sicuro di Alfa Romeo (il motore, lo ricordiamo, è 100% Ferrari) si è parlato di più negli ultimi tre anni che nei precedenti venti. E la Formula 1 ne farà parlare ancora di più.

In pista con il pilota F1 Alfa Romeo Sauber su Giulia Quadrifoglio