Il Gruppo FCA raddoppia: 20 milioni di euro per l’acquisto di vetture a beneficio di aziende, liberi professionisti e partita IVA

Dopo aver dedicato una lunghissima serie di articoli sulle promozioni a favore dei privati senza partita IVA, eccone uno che riguarda solo aziende, liberi professionisti e partite IVA: “bonus impresa”. Visto che è stato lanciato a dicembre e che all’epoca il fondo era di 10 milioni di euro, si può dire che FCA raddoppia: ora sono stanziati ben 20 milioni di euro per l’acquisto di vetture. Offerta valida sino al 31 marzo 2018, sempreché i fondi non vengano esauriti prima.

Vantaggi

È tutto molto semplice: basta recarsi sul sito fiat.it/bonusimpresa e qui sono disponibili i valori del "bonus impresa" relativi al modello prescelto. Una volta selezionata la vettura, il cliente scarica il voucher e lo esibisce in concessionaria, senza vincolo di rottamazione o permuta. Vale per tutte le vetture dei marchi Alfa Romeo, Jeep, Fiat, Lancia e Abarth. In particolare,"bonus impresa" prevede, per l'acquisto di una vettura della gamma Fiat come la 500L, circa 4.400 euro di sconto, pari attorno al 20%; mentre per la 500X, sui 4.000 euro di sconto, pari al 17%. E per la Jeep Renegade? Fino a 5.500 euro di taglio, pari circa al 20%; per la Compass, sforbiciata fino a 7.000 euro, ossia, grosso modo, il 20%. E ancora: per l’Alfa Romeo Giulia il “bonus impresa” schizza sino a 9.500 euro, pari a circa il 22% in meno; per la Stelvio si arriva sino a 9.000 euro (attorno a un -18%). Insomma, un supporto da parte di FCA a coloro che utilizzano la vettura come strumento di lavoro: così, si rinnova il parco circolante a beneficio dei consumi e dell’ambiente. OmniAuto.it ha testato il sito: funziona molto bene. E ti dice subito lo sconto che ottieni: nei due menu a tendina, basta specificare prima la marca e poi il modello. Rapida anche la compilazione dei campi dei dati personali: comunque, volendo, si possono precompilare i campi usando i propri profili social.

Svantaggi

Il potenziale cliente non ha tempo per rifletterci sino al 31 marzo; conta invece il rimanente a disposizione. Il fondo a esaurimento, infatti, è valido sino al 31 marzo: appena il fondo finisce, la promozione termina in automatico. Tanto che la pagina web dedicata di FCA pone in evidenza una sorta di conto alla rovescia in euro, anziché in giorni o secondi. Dei 20 milioni di partenza, ne rimangono 19 milioni, poi 15 milioni, sino a esaurimento. Visto il successo della promozione precedente, può darsi che anche questo fondo si esaurisca in breve. Oltretutto, l’aggiornamento del plafond visualizzato può non essere in tempo reale. Il secondo neo della promozione è che sono escluse dall'iniziativa diverse versioni: solo per fare qualche esempio, l’Alfa Romeo Mito 1.4 78 CV, la Jeep Compass 1.4 MultiAir manuale a 6 marce 2WD 140 CV Sport, la Fiat Panda 1.2 69 CV POP.

“Bonus impresa” FCA