Più corta e più bassa, e per la prima volta con portellone posteriore, offre anche una variante ibrida plug-in

Che qualcosa di nuovo bollisse in pentola era evidente già dalle anticipazioni, in cui si parlava di una berlina con pochi legami al passato. Del resto alla Peugeot dovevano cambiare registro per fare breccia negli automobilisti e scalfire il successo in Europa della Opel Insignia Grand Sport e Volkswagen Passat (le "regine" della categoria). E allora hanno messo da parte la tradizione tutta francese delle quattro porte classiche ed eleganti, scegliendo per la seconda generazione della 508 uno stile più sportiveggiante e slanciato, di rottura: la berlina è più corta di 8 cm rispetto a quella che sostituisce (misura 4,75 metri) ed è più bassa di 6 cm (1,40 metri), stando a quanto annunciato dalla Peugeot, che mostra l’auto al Salone di Ginevra 2018 e la farà arrivare nei suoi concessionari europei da settembre 2018.


Dettagli graffianti


L’impressione che si ricava guardando le immagini della nuova 508 è di maggior dinamismo, e non soltanto perché la berlina ha dimensioni più contenute che in passato. Gli stilisti hanno abbandonato infatti le linee morbide della vecchia generazione in favore di particolari che esprimono decisione, ripresi dal SUV 3008, come i sottili fari anteriori a led e la mascherina ispirata al prototipo Instinct. Dietro invece i fanali sono all’interno di una inedita fascia orizzontale, che allarga visivamente la “coda” e fa sembrare l’auto meglio piazzata a terra. La ricerca di uno stile così d’impatto non ha impedito alla Peugeot di lavorare sulla funzionalità, a partire dal baule, che secondo il costruttore ha una capacità di 487 litri (14 in più rispetto a prima). La 508 è basata sulla piattaforma costruttiva a trazione anteriore EMP2, la stessa delle Peugeot 3008 e 5008. Il risparmio di peso, stando al costruttore, è in media di 70 chili rispetto alla vecchia generazione. Sui motori più potenti è possibile avere le sospensioni a smorzamento variabile.


L'ibrido arriva nel 2019


L’abitacolo della 5008 ricalca quanto già visto sulle Peugeot e mantiene la soluzione definita i-Cockpit, dove si trovano il piccolo volante e un tunnel centrale molto avvolgente, che migliorare la sensazione di coinvolgimento da parte del guidatore. Dietro al volante si trova uno schermo da 12,3”, mentre quello del sistema multimediale è da 8” o 10”. La grafica ed i colori degli schermi si possono modificare secondo i programmi rilassante Relax e sportivo Boost. I motori disponibili sono i benzina 1.6 da 180 CV e 2.0 da 225 CV, secondo quanto ha anticipato la Peugeot, che ha previsto anche i diesel 1.5 da 130 CV e 2.0 da 160 CV e 180 CV. Optional il nuovo cambio automatico a 8 marce. Dal 2019 arriverà l’ibrido plug-in già visto sulla DS 7 Crossback, ma il costruttore per il momento non ne ha  ancora reso noti i dettagli. I sistemi di sicurezza previsti sono la frenata automatica d’emergenza fino a 140 km/h, il visore notturno (fino a 200/250 metri), lo spegnimento automatico degli abbaglianti, il regolatore di velocità adattivo con funzione stop&go e il parcheggio semi-automatico.

Nuova Peugeot 508