Stop alla produzione di Macan e Panamera con motore a gasolio. Più spazio alle ibride e alle future elettriche

Porsche elimina dalla gamma tutti i modelli Diesel, ovvero Macan S Diesel e Panamera 4S Diesel con motore a gasolio che spariscono dai listini e dal configuratore online. La decisione, che sembra più un addio che un arrivederci, è stata presa dalla Casa tedesca per adeguare l’offerta ad un "cambiamento culturale" fra i clienti, almeno stando alle spiegazioni ufficiali fornite da Porsche ai colleghi di Autocar. Tradotto in parole più semplici si può dire che Porsche abbandona la motorizzazione a gasolio perché le richieste di Diesel non superano il 15% del totale del marchio.


Più benzina e ibride plug-in


Fra i motivi non ufficiali ci sono però anche i problemi legati alle emissioni dei motori Diesel e all’aggiornamento dei software per l’adeguamento alle nuove regole di omologazione WLTP. Con lo stop ai motori Diesel la Porsche rende ancora più chiaro il suo orientamento verso le motorizzazioni a benzina e ibride plug-in, in attesa dell’era elettrica che inizierà con la Mission E. La scelta scelta di avere una gamma "Diesel free" fa seguito a quella già presa per la nuova Porsche Cayenne che propone solo versioni a benzina, Turbo e ibride plug-in.


L'era Diesel è durata 9 anni in Porsche


Per capire quali sono le motorizzazioni preferite dai clienti Porsche che comprano SUV e berline basta riportare le percentuali di vendita 2017 della Porsche Panamera: 15% di Diesel, 35% di benzina e 50% di ibride plug-in. Ricordiamo che la stagione del Diesel in Casa Porsche è durata circa nove anni, da quel 2009 che vide la nascita della Cayenne Diesel, con motore di origini Audi e discussa prima Porsche a gasolio.

Porsche Panamera 4S Diesel, la prova dei consumi reali

Foto di: Fabio Gemelli