Il classico telaio a longheroni del fuoristrada Rexton dimostra che la SsangYong è ancora legata alle tradizioni e non intende disperdere la grande esperienza accumulata sui veri 4x4. Questo però non significa che il costruttore coreano resti legato al passato: al Salone di Ginevra 2018 mostrerà infatti il prototipo di un nuovo SUV, chiamato E-Siv, a cui spetta il compito di anticipare le novità dei prossimi anni.


E se fosse l’ispirazione per il nuovo Korando?


A giudicare dalle prime immagini di anticipazione si nota infatti che il SsangYong E-Siv avrà sottili fari anteriori, il tetto piatto e un montante posteriore decisamente inclinato, dettagli inusuali per un marchio da sempre più attento alla sostanza che non all’apparenza. L’E-Siv invece sembra aver un look moderno e accattivante: non a caso molti pensano che il prototipo sarà l’ispirazione per il nuovo Korando. Il SUV avrà dimensioni in linea con le Renault Kadjar e Volkswagen Tiguan, stando alle anticipazioni, una categoria fra quelle oggi più in voga.


C’è anche la versione definitiva del nuovo Musso


La SsangYong ha annunciato inoltre che l’E-Siv (E-Siv sta per Electronic Smart Interface Vehicle) avrà il motore elettrico e tecnologie particolarmente evolute, a partire dai sistemi di assistenza alla guida fino alla connessione con altre auto o con le infrastrutture. Oltre al prototipo verrà mostrata in Svizzera la versione di produzione del pick up Musso, basato sul telaio a longheroni del Rexton.

SsangYong E-Siv, prove di SUV elettrico a guida autonoma