Come comportarsi con il ghiaccio, quali accorgimenti prendere per la propria auto

La nevicata straordinaria che ha travolto Roma ed i suoi cittadini è da annoverare come uno di quegli eventi straordinari in grado di stravolgere la normale vita di una città del genere, già di per se complicata. Come abbiamo avuto modo di raccontarvi, sono stati diversi i disagi, sopratutto per quanto concerne il trasporto su superficie. Non vi è da stupirsi più di tanto: se al nord, in effetti, elementi come la neve sono da considerarsi più affini, ben più raro è vedere il Colosseo imbiancato. Un discorso che, tra le altre cose, non vale solamente per il lato istituzionale della faccenda, quanto anche per i comuni cittadini.

Problema temperature

Dunque è importante capire e sapere a cosa si andrà incontro in questi giorni di freddo artico portato da Buran, il vento degli Urali che sta stringendo sotto la morsa la Penisola. Sciolta la neve, il pericolo più grande è dato delle temperature che portano con se gelo e ghiaccio. Rischi concreti conseguenti dunque, anche e sopratutto per chi si mette in auto. Consultando il portale del meteo dell'Aeronautica Militare, si noti come la minima odierna raggiungerà i -3 gradi, martedi, i -4 e mercoledi -5. La Protezione Civile ha previsto l'utilizzo dell'esercito per spargere circa 330 tonnellate di sale sulle strade con 70 mezzi, oltre a 30 spazzaneve in dotazione all’Ama. In aggiunta, secondo quanto riferito dal portale della Rai, l'Esercito e l'Aeronautica hanno portato tre ulteriori mezzi spargisale, in azione lungo via Cristoforo Colombo, via Cassia e via Trionfale, mentre ulteriori 6 mezzi sono in arrivo per essere impiegati in altri punti critici della città. Come sottolineato anche dallo stesso portale del Comune MuoversiaRoma, sono stati disattivati tutti i varchi ZTL. 

Come comportarsi

Per chi dovrà mettersi in viaggio in automobile, è necessario prestare attenzione ad alcuni accorgimenti. Essenziale prestare attenzione alle strade su cui non sono ancora passati mezzi spargisale, con punti a rischio ghiaccio. Per sapere su quali strade vi è stato (o vi sarà) l'intervento della protezione civile, è opportuno contattare i Municipi relativi, come riferito dalla stessa Protezione Civile di Roma. Elemento da tenere in considerazione, la fragilità in queste ore di alberi e piante, a rischio caduta a causa del peso della neve di queste ore, che hanno minato la resistenza di rami e tronchi . Prima di mettersi in moto comunque, sarebbe opportuno verificare lo stato della propria macchina a cominciare dalla batteria, verificando l'indicatore di carica. Con l'abbassamento repentino delle temperature inoltre, si può far ricorso anche all'antigelo per evitare il congelamento dei liquidi che circolano nel motore, nel carburante e nei tergicristalli. E' da sottolineare però come il gasolio invernale sia in grado di resistere fino ad una temperatura di -12 gradi. 

Attenzione alla guida

Una volta alla guida, le raccomandazioni e le dotazioni sono quelle previste dalla neve. L'Anas sta aggiornando costantemente il proprio profilo Twitter con segnalazioni e notizie sulla circolazione. Fatto salva la prudenza necessaria in condizioni di asfalto precario, vi ricordiamo come sia necessario dotarsi di pneumatici invernali per guidare sulla neve, quindi con sigla M+S ed il simbolo stilizzato del fiocco di neve all'interno di una montagna. Ricordiamo come sia possibile utilizzare, più generalmente anche catene, ragni ed ulteriori dispositivi conformi alla normativa UNI 11313, ON V5119 o ON V5117.

Numeri e contatti utili

Considerando la situazione in continua evoluzione, vi rimandiamo agli aggiornamenti offerti dalla Sala Operativa H24 della Protezione Civile di Roma Capitale (numero verde 800 854 854 o 06 67109200) e dalla Sala Operativa H24 della Polizia Locale di Roma Capitale (06 67692301). Per consultare il sito del Comune di Roma invece, basta cliccare qui. Per quanto riguarda invece il servizio pubblico, il riferimento da seguire è ovviamente il portale dell'Atac, in costante aggiornamento.