L’azienda modenese festeggia gli ottimi risultati 2017 con due pezzi unici da applausi

Una crescita del fatturato del 29% nel 2017 è un buon motivo per festeggiare per qualsiasi azienda e infatti Pagani Automobili approfitta del Salone di Ginevra per celebrare il migliore anno della sua storia. L’atelier di San Cesario sul Panaro ha deciso infatti di presentarsi al Palexpo ginevrino con due esemplari unici rappresentativi della produzione, una Huayra Roadster nella sua versione USA e la Zonda HP Barchetta.

Una delle 100 Huayra Roadster

La Pagani Huayra Roadster è una delle 100 previste all’interno della produzione in serie limitata ed è realizzata per un cliente americano secondo gli standard di omologazione USA. Come spiega lo stesso fondatore Horacio Pagani, la Huayra Roadster esposta nello stand di Ginevra vuole raccontare il grande impegno profuso “nello sviluppo di un prodotto globale e
conforme ai più restrittivi standard omologativi”. La carrozzeria in fibra di carbonio a vista e la speciale chiave di avviamento sono solo due esempi del livello di personalizzazione ottenibile su ogni singola vettura, ognuna praticamente un pezzo unico.

Zonda HP Barchetta, quella di Horacio

L’altra protagonista dello stand Pagani è la Zonda HP Barchetta, versione speciale che ha fatto il suo debutto al Concorso d’Eleganza di Pebble Beach 2017 ed è realizzata in soli tre esemplari. Come spiega bene la sigla HP si tratta della Zonda “par excellence”, quella che “incarna la personale visione di Horacio Pagani”. A proposito della stessa Zonda è bene ricordare che dal 2017 è attivo il programma Rinascimento per il restauro conservativo delle prime Pagani prodotte, un percorso di ripristino fatto direttamente in fabbrica con componenti originali e certificato del Costruttore.

Pagani, due pezzi unici per il Salone di Ginevra 2018