Ai lancisti più devoti sarà venuto un tuffo al cuore osservando la prima immagine di anticipazione della HK GT, la coupé in stile granturismo che lo storico carrozziere torinese mostrerà in anteprima al Salone di Ginevra (8-18 marzo). Quella fotografia metteva in luce una chiara somiglianza fra il prototipo e la Lancia Aurelia B20, disegnata proprio dalla Pininfarina, una sportiva a due porte del 1951 che sembra aver ispirato il modello di stile realizzato per conto della Hybrid Kinetic di Hong Kong, come appare evidente anche osservando il secondo scatto.


I dettagli non mentono


Dall’immagine si nota infatti che la GT ha un lungo cofano anteriore, il tetto a goccia molto rastremato e un inconfondibile arco passaruota posteriore, sporgente rispetto alla fiancata ma tondeggiante e ricurvo. Anche l’andamento dei finestrini laterali sembra rifarsi alla Aurelia B20: sulla GT è asimmetrico e la parte posteriore rientra decisa verso terra. Sul prototipo non manca però un dettaglio futuristico come la grande portiera apribile verso l'alto, che regala ad una coupé l’accessibilità tipica delle berlina. La HK GT avrà una lunghezza molto generosa e il cofano arcuato delle sportive.


Alimentazione a turbine per le batterie?


La GT dovrebbe avere un potente motore elettrico a basso impatto ambientale, grazie ad una soluzione tecnica su cui la Hybrid Kinetic sembra aver investito molto: per alimentarlo non verranno utilizzate le classiche batterie collegabili alla rete pubblica, come sulla maggior parte delle elettriche oggi in vendita, ma batterie messe in funzione da piccole turbine che di fatto impediranno alle pile di scaricarsi. Al momento però non è chiaro quale sarà la fonte di energia che verrà utilizzata per attivare le turbine, in grado di alimentare motori elettrici dalla potenza elevata: la GT avrà prestazioni in linea con le vere sportive.