Solo il 24% dei neopatentati ha 18 anni: guidare non è il più il sogno dei maggiorenni, ma c’è anche dell’altro

Che l’auto non sia più oggetto del desiderio come un tempo è cosa nota. Non si sta parlando solo di appassionati di motori, ma anche di chi, semplicemente, raggiunta la maggiore età ha il desiderio di conseguire la patente e di acquisire la propria indipendenza negli spostamenti. A dirlo non sono le chiacchiere da bar, non solo almeno, ma i numeri, che il sito facile.it ha preso dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

 

Al sud prima che al nord

In media, nella parte meridionale dell’Italia, i ragazzi fanno la patente 8 mesi prima rispetto ai coetanei del centro-nord. Il motivo? Difficile da dire: si può ipotizzare però che nelle città di Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte, Toscana, Trentino e Veneto, ma anche Liguria, Valle d’Aosta e Friuli, data la superiore efficienza dei mezzi pubblici rispetto a quella di Basilicata, Campania e Sicilia, i giovani si sentano meno “obbligati” alla mobilità privata. Volete sapere l’età precisa? 20 anni e 7 mesi nelle ultime 3 regioni citate, contro i 22 anni della Sardegna (che rappresenta un’eccezione in quanto non si può considerare una Regione del nord) e i 21 anni e 8 mesi dell’Emilia Romagna. In generale, comunque, anche dove la patente si fa prima, la si fa parecchio tempo dopo l’età minima di 18 anni.

 

Assicurazione, sono dolori

Le ragioni di questo “ritardo” rispetto all’eta minima consentita dipende da molti fattori, nemmeno tutti individuabili in modo preciso. Non si può nemmeno imputare esclusivamente a ragioni economiche: certo il reddito dei diciottenni (e anche dei 25/30enni, ma questo è un altro discorso…) di oggi, quando c’è, è inferiore a quello dei diciottenni di 10/15 anni fa; e se non ci sono i soldi per comprare la macchina, viene naturale che non ci sia fretta di fare la patente. Però è anche vero che al sud, dove la patente si prende prima e mediamente il reddito è più basso, le polizze assicurative costano molto di più che al nord: la miglior tariffa RCA, per un diciottenne (a parità di modello di auto e considerando la stessa classe di merito), è pari a 746 euro a Milano, 871 euro a Bologna, 943 a Roma, per arrivare ai 1.152 euro di Palermo e, addirittura, ai 1.924 euro di Napoli