Dai primi SUV delle Lamborghini e Rolls Royce al prototipo della Skoda ibrido a metano. Cosa aspettarsi da martedì

Il freddo, la neve e le imminenti elezioni politiche hanno dettato le priorità di molte persone e fatto passare in secondo piano l’inizio del Salone di Ginevra, che resta fra le principali esposizioni europee di auto nuove. La fiera aprirà al pubblico giovedì 8 marzo e terminerà dieci giorni più tardi, il 18 marzo, ma i giornalisti e gli addetti ai lavori entreranno nel centro congressi già a partire da martedì: alle 8.00 inizieranno le prime conferenza stampa e dà quel momento il flusso di anteprime sarà pressoché incessante. Per non farvi perdere nemmeno una novità abbiamo messo insieme un elenco di quelle già annunciate e di quelle attese, che verranno svelate o lunedì (come la Skoda Vision X) o martedì.


I modelli da non perdere per categoria


Le berline – Da anni le utilitarie e le berline perdono consensi in Europa a scapito dei SUV. Questo però non gli impedisce di restare una “colonia” molto popolosa, come dimostrano le tante novità attese a Ginevra: sono del tutto nuove le Audi A6, Kia Ceed, Mercedes Classe A, Peugeot 508 e Toyota Auris. Anche la Mercedes GT a quattro porte sarà un modello mai visto fin qui, a metà strada fra una quattro porte e una supersportiva, mentre verranno “solo” aggiornate le Mazda6 e Mercedes Classe C. Per l’Alfa Romeo Giulia è previsto invece il nuovo allestimento Veloce Ti. Fra le utilitarie debuttano i restyling delle Ford Ka+ e Skoda Fabia.


I SUV ed i crossover – Il fronte più ricco di novità è quello che riguarda le vetture alte da terra. Ci saranno modelli compatti (la Lexus UX) e altri più lussuosi, come la Rolls Royce Cullinan, l’enorme SUV che segna l’esordio del costruttore inglese fra i modelli di questa categoria. Nel mezzo ci sono l’aggiornamento della Ford Edge e le nuove generazioni delle BMW X4, Hyundai Santa Fe e Honda CR-V. L’altro costruttore che mostrerà il suo primo SUV in assoluto è la Lamborghini: a Ginevra sarà esposta la Urus. La Jeep porterà in Svizzera ben quattro modelli, fra cui la nuova Wrangler, oltre al SUV più potente in assoluto: la Grand Cherokee Trackhawk ha ben 700 CV.


Le sportive – Come in ogni salone non mancheranno le supersportive, quei modelli acquistati ogni anno da pochi migliaia di fortunati ma in grado di far girar la testa a milioni di persone. Fra le novità ci saranno le nuove Aston Martin Vantage e McLaren Senna, oltre alle varianti senza il tetto delle Lamborghini Huracan Performante e Italdesign Zerouno. Tutti gli occhi però saranno rivolti alla Ferrari 488 Pista, la variante evoluta e potenziata della 488 GTB, che adotta un motore da 720 CV e pesa meno di 1.300 chili. La Ateca Cupra è fra i pochi modelli sportivi relativamente poco economici da acquistare: ha 300 CV e secondo indiscrezioni dovrebbe avere un listino da circa 45.000 euro.


Le ibride e le elettriche – La Jaguar mostrerà in Svizzera il suo primo modello elettrico (la I-Pace) e allargherà il filone dei costruttori che stanno investendo sui motori cosiddetti elettrificati, ovvero quelli ibridi normali, ibridi con batterie ricaricabili e elettrici. Le novità in questa categoria sono la Bentley Bentayga ibrida plug-in, la Hyundai Kona Electric e la Mitsubishi Outlander PHEV, l’ibrida plug in più venduta in Europa negli ultimi tre anni: ha un nuovo motore a benzina e un sistema elettrico più prestazionale. Anche la Toyota Auris sarà ibrida, come vuole la strategia del costruttore giapponese, che ha rinunciato ai più inquinanti motori diesel per quelli ibridi.


I prototipi – La maggior parte dei costruttori mostrerà a Ginevra una proposta di stile, che anticipa una novità attesa nei prossimi mesi o fa capire quali saranno i prossimi cambiamenti allo stile. Le concept car vengono presentate nei giorni del Salone e solo poche sono già conosciute. E’ noto però che la Skoda mostrerà il prototipo di un SUV compatto con motore ibrido a metano, che la Volkswagen farà vedere la proposta di una berlinona elettrica e la BMW toglierà i veli alla versione con quattro porte della Serie 8. Con il marchio della Renault vedremo una utilitaria elettrica fatta per essere condivisa

Fotogallery: Salone di Ginevra 2018, le novità da non perdere