Grazie all'app Mercedes me sarà possibile condividere l'auto con parenti e amici senza passaggi di chiave

La sharing economy è contagiosa e ancor di più il car sharing, ne sa qualcosa Mercedes-Benz che, bruciando i tempi, ha reso “condivisibile” anche la nuova Classe A. questo grazie all’applicazione Mercedes me Car Sharing che permette ai proprietari e conducenti della hatchback stellata di metterla in comune con amici, parenti o colleghi che la possono dunque utilizzare per un certo periodo di tempo anche senza la chiave. O meglio con la chiave che rimane in abitacolo e la macchina che viene sbloccata tramite app.

Un Car2Go più intimo

L'utente autorizzato apre quindi il veicolo tramite lo smartphone e il modulo di comunicazione Mercedes me installato nell’auto. La Classe A in ogni caso funziona sempre attraverso la sua chiave di accensione, ma questa vine abilitata on-the-air solo per il periodo di prestito e condivisione. Quando l’utilizzatore dell’auto la restituisce lascia la chiave in abitacolo e chiude attraverso l’app. Sempre nell’ottica dell’automazione a della digalizzazione arriva anche su Classe A la Digital Veichle Key, una chiave virtuale che permette di aprire, chiudere e avviare l’auto attraverso un controller NFC, uno standard di comunicazione internazionale per lo scambio di dati wireless a corto raggio.

Spazio alla chiave digitale

Introdotta per la prima volta nella Classe E, la Digital Vehicle Key è ora disponibile come optional su una serie di modelli. Visto però che non tutti gli smartphone hanno un'interfaccia NFC conforme agli standard di sicurezza Mercedes-Benz,  anche per la Classe A è stato creato un adesivo digitale con un microcontroller integrato. Il Digital Vehicle Key di Mercedes-Benz trasferisce l'autorizzazione per guidare il veicolo a un chip sicuro e crittografato nel telefono o nell'adesivo. Il Digital Vehicle Key Sticker ha le stesse funzionalità della chiave digitale e per avviare l’auto è sufficiente posizionare il proprio smartphone con l'adesivo NFC applicato nel vano portaoggetti della console centrale.

 

Nuova Mercedes Classe A, la rivoluzione nasce da dentro

Foto di: Fabio Gemelli