Secondo le stime l'auto a guida autonoma incrementerà il giro d'affari delle bevande alcoliche

L’industria statunitense delle bevande alcoliche ha iniziato da qualche tempo a sostenere la diffusione nel paese delle auto che si guidano da sole, nella speranza che il loro debutto possa far aumentare le vendite di prodotti alcolici e ridurre allo stesso tempo il fenomeno della guida in stato di ebbrezza. Il Washington Post ha parlato di questa tendenza e portato due esempi per dimostrare l’impegno dei produttori di alcolici verso questa nuova causa. Uno è l’organizzazione Wine and Spirits Wholesalers of America, che racchiude 400 grandi distributori di alcolici, entrata a far parte di un’associazione lobbystica (la Coalition for Future Mobility) che intende fare pressioni sulla politica per sveltire l’arrivo delle auto senza guidatore.

Le entrate raggiungeranno i 250 miliardi

L’autorevole quotidiano statunitense ha citato nel suo articolo anche la Foundation for Advancing Alcohol Responsibility, un’associazione senza fini di lucro sostenuta da grandi aziende nel settore degli alcolici (Bacardi, Pernod Ricard) che vuole sensibilizzare le persone sui rischi della guida in stato di ebbrezza. La Foundation for Advancing Alcohol Responsibility si è espressa in favore di una proposta di legge in tema. L’impegno dei produttori di alcolici non è soltanto etico e legato alla sicurezza, ma influirà anche sui loro affari, se è vero che un’indagine della banca Morgan Stanley prevede che il giro d’affari del settore delle bevande alcoliche raggiungerà i 250 miliardi di euro quando saranno in vendita le auto senza guidatore.

Chi guida non dovrà più "tenersi"

Il sito internet Il Post ha messo insieme alcuni dati sugli incidenti per guida in stato di ebbrezza, scoprendo che sono all’origine di 28 decessi al giorno negli Stati Uniti e dell’8,1% degli incidenti totali in Italia nel 2016. La speranza (fondata) è che le auto senza guidatore possano far diminuire questi numeri, senza però intaccare le vendite di prodotti alcolici, destinate invece ad aumentare visto che gli automobilisti non dovrebbero più “tenersi” durante un pasto, un aperitivo o una serata per paura di essere multati per il troppo alcol nel sangue. Le tecnologie di guida autonoma però sono ancora lontane nel tempo, e si stima che non saranno funzionanti prima del 2025.

Gallery: Chrysler Pacifica Waymo