Addio al diesel e largo all’ibrido. Frontale verticale e lunotto più inclinato

L’annunciata presentazione della nuova Toyota RAV4 al prossimo Salone di New York (30 marzo - 8 aprile 2018) ha scatenato la curiosità dei potenziali clienti e di tutto coloro che vogliono scoprire come si evolve uno dei SUV storici del mercato, capostipite di un segmento il cui successo non conosce crisi. Di certo c’è che sarà una RAV4 tutta nuova, basata sulla piattaforma TNGA in versione GA-C già utilizzata da Prius, C-HR e nuova Auris, con le sole motorizzazioni a benzina e ibride e uno stile ispirato alla concept FT-AC. Qui di seguito vi sveliamo anche tutte le altre novità attese sulla nuova RAV4.

Frontale massiccio, stile offroad

Come si nota dall’unica immagine teaser disponibile il design esterno della nuova Toyota RAV4 si caratterizza per un frontale massiccio e verticale con fari avvolgenti e finiture da fuoristrada vero, non troppo diverso da quello del citato concept FT-AC, oltre al lunotto più inclinato. Più difficile è invece sapere quali saranno le modifiche apportate all’abitacolo, sicuramente votato a dettagli e materiali di qualità e all’infotainment sistema Apple CarPlay.

Due ibridi e un benzina

La piattaforma TNGA, arrivata anche sulla Lexus UX, permetterà alla Toyota RAV4 di quinta generazione di proporre due varianti ibride, una 1.8 da 122 CV e una 2.0 da 180 CV come sulla nuova Auris. Per la variante con il solo motore a benzina non è ancora chiaro se si tratterà del due litri o di un’unità di cilindrata ridotta. Addio invece alla RAV4 diesel, sacrificata in favore delle motorizzazioni ibride, come già annunciato anche per il mercato italiano.

Gallery: Toyota FT-AC Concept