Ha dimensioni imponenti, un motore V6 e prefigura il cassonato per gli Stati Uniti, dove non è in vendita la Amarok

La meccanica di base MQB ha dato i “natali” a uno stuolo di modelli realizzati dal gruppo Volkswagen, a partire dalla “sempreverde” Golf fino alle più recenti Seat Ateca e Skoda Kodiaq. Finora però non è mai stata utilizzata per un pick-up. Il tabù è caduto in questi giorni al Salone di New York, dove la Volkswagen ha mostrato in anteprima il prototipo di un fuoristrada con il cassone più lungo della Amarok: si chiama Volkswagen Atlas Tanoak e misura 5,44 metri, 20 cm in più rispetto alla Amarok. E’ la prima volta che il telaio MQB viene utilizzato per un’auto così lunga e massiccia. La Atlas Tanoak in realtà è fondamentale per un altro motivo, visto che andrà a sgomitare negli Stati Uniti (la Amarok qui non è venduta), dove i pick-up sono da anni in cima alle classifiche di vendita.

Il cassone contiene due moto da cross

La Atlas Tanoak appartiene alla categoria dei pick-up medi, la stessa del Ford Ranger, visto che i più grandi e venduti Ford F-150 e Ram 1500 sono lunghi 5,80 metri. Il prototipo ha uno stile molto curato e dalla chiara matrice automobilistica, visto che l’illuminazione a LED nelle prese d’aria sul fascione richiama quella già vista sulla T-Roc. A LED sono anche i fari e la rifinitura della mascherina, come anche l’illuminazione della ribaltina del cassone. Quest’ultimo è lungo 163 cm e largo 145 cm, quando basta – stando alla Volkswagen – per trasportare due moto da cross (con la ribaltina aperta). L’altezza da terra è pari a 25 cm. 5 in più rispetto al SUV grande Atlas. Il disegno dei cerchi è molto sportivo, come da sportiva è anche la loro dimensione (20 pollici), ma i pneumatici tassellati fanno capire che la Tanoak è studiata per il fuoristrada.

Motore V6 e cambio a 8 marce

L’interno del pick-up appare molto elegante e ben rifinito. Lo stile è analogo alla Atlas, ma il costruttore tedesco ha aggiornato la zona con i comandi della climatizzazione e il sistema di illuminazione, ora a LED, che emette una luce blu di notte quando è impostata la modalità di guida City o gialla quando si passa alla Off-road. La strumentazione è digitale. Il motore scelto per la Volkswagen Atlas Tanoak è un V6 a benzina da 3.6 litri e 276 CV, stando a quanto annunciato, che rende l’auto molto briosa nonostante gli ingombri generosi: la casa tedesca parla di un’accelerazione da 0 a 96 km/h in 8.5 secondi. Il cambio è automatico a 8 marce e la trazione “cade” sulle quattro ruote.

Fotogallery: Volkswagen Atlas Tanoak Concept