La prima Rolls a ruote alte affronterà ogni tipo di terreno durante i test finali, trasmessi in diretta su internet

Saranno le affascinanti Highlands scozzesi a fare da cornice al debutto dinamico della Rolls-Royce Cullinan, il primo SUV (anche se la Casa inglese si rifiuta di pronunciare questo nome) con lo Spirit of Ecstasy sul radiatore. Un modello che ha richiesto 3 anni di sviluppo e ora pronto ad affrontare la sfida finale, affrontando non solo le impervie montagne scozzesi ma anche aridi deserti e strade innevate. Percorsi dove mai avreste pensato di trovare una Rolls-Royce. Il tutto verrà ampiamente documentato dal National Geographic a partire da oggi, con foto e video pubblicati sui profili social di Rolls-Royce e sullo speciale minisito nationalgeographic.com/rollsroycecullinan

Dalle Alpi alle piramidi

Dopo le Highlands la Rolls-Royce Cullinan e la troupe guidata dal fotografo Cory Richards faranno rotta verso le Alpi austriache e da lì si dirigeranno verso il Medio Oriente, dove attraverseranno le calde sabbie del deserto. L’ultima tappa del Final Challenge saranno “le strade più dure degli Stati Uniti”, dice il comunicato stampa, con sassi e rocce a condire il tutto.

Il (non) SUV contro gli altri

Se siete emiri e state già firmando l’assegno per portarvi a casa la Rolls-Royce Cullinan, dovete pazientare ancora un po’: il suo arrivo infatti è previsto per il 2019, ma già ora potete preordinarlo sul sito ufficiale della Casa. Il prezzo? Informazione riservata, ma considerando che Lamborghini Urus e Bentley Bentaya (concorrenti dirette della Cullinan) partono da circa 200.000 euro, è facile immaginare che anche per il SUV Rolls-Royce la cifra di ingresso sarà fissata intorno a quella cifra.