Una nuova certificazione garantisce le auto che hanno partecipato alla “corsa più bella del mondo”

Spesso capita di trovare annunci di vendita di auto storiche con la postilla che la vettura può partecipare alla Mille Miglia. Tanti appassionati sono infatti alla ricerca del modello giusto, quello che ha corso la storica Freccia Rossa e che può quindi essere iscritto alle nuove edizioni della gara di regolarità che rievoca la “corsa più bella del mondo”, come la chiamava Enzo Ferrari. Per dare credibilità a questi annunci ed evitare raggiri nasce ora il Registro 1000 Miglia che certifica e autentica le auto che rispondono allo “standard 1000 Miglia”.

Riservato alle protagoniste della 1000 Miglia

Il Registro 1000 Miglia, presentato a Techno Classica Essen da 1000 Miglia Srl e Automobile Club Brescia, è realizzato in collaborazione con ACI Storico, ACI Sport e FIVA (Fédération Internationale des Véhicules Anciens) e ha lo scopo di catalogare, censire e certificare i singoli esemplari che abbiano preso parte ad almeno una delle 24 edizioni svoltesi dal 1927 al 1957, identificandoli dal numero di telaio o di targa. A seconda dei casi le vetture iscritte nel registro riceveranno l’attestato di 1000 Miglia Registered (modelli che hanno partecipato), 1000 Miglia Participant (esemplari che hanno partecipato), 1000 Miglia Class Winner (esemplari vincitori di classe) o 1000 Miglia Overall Winner (esemplari vincitori assoluti).

Più facile iscriversi alla Mille Miglia

Per poter essere iscritte al Registro 1000 Miglia le auto storiche devono essere in condizioni originali oppure restaurate rispettando la configurazione originale o con modifiche documentate e apportate in periodo d’uso. A questo si aggiunge l’obbligo di Identity Card FIVA e, per i residenti in Italia, la Fiche ACI Storico. A partire dal 2019 i veicoli iscritti al Registro potranno godere di una più facile iscrizione Mille Miglia moderna, semplicemente con il numero di certificazione; in più, a parità di esemplare, le vetture certificate avranno la precedenza nell’iscrizione alla gara.

Fotogallery: Inside Mille Miglia, da Parma a Brescia