Il primo SUV del Toro ha toccato 114 città per il suo lancio ufficiale. Accoglienza oltre le più rosee previsioni

Forse la Lamborghini più adatta ai lunghi viaggi che abbia mai toccato asfalto. Stiamo parlando della Urus, il SUV da 650 CV presentato alla stampa lo scorso dicembre 2017 che, per il suo lancio commerciale, ha toccato ben 114 mete esclusive in giro per tutto il mondo, tra location esclusive e concessionarie.

5 Continenti, e non solo su asfalto

Chiaramente, la nuova Urus non poteva esimersi da mostrarsi nella "grande bellezza" di Roma, parcheggiata in Piazza di Spagna o ancora nelle strade attorno al Colosseo e al Circo Massimo, sostando anche sotto la Redazione di OmniAuto.it | Motor1.com Italia. E poi non poteva mancare una foto con lo skyline di Londra a fare da sfondo, o ancora con una sfavillante Tour Eiffel parigina. Dove la Urus registrerà il massimo delle vendite però non sarà in Europa, ma in Medio Oriente, Stati Uniti e Asia: ecco allora l’inconfondibile profilo dei grattacieli di Dubai, il maestoso Golden Gate di San Francisco e la marina di Shanghai.

Su ruote da 23", il mondo ha un’altra prospettiva

Lancio importante per un’auto strategica, quello organizzato da Lamborghini. E, stando a quanto dichiara la Casa di Sant'Agata Bolognese, la raccolta degli ordini sta andando a gonfie vele (ricordiamo che le prime consegne sono previste per la primavera 2018 e che il prezzo base è superiore ai 200.000 euro). La Urus, infatti, ha il compito di aumentare notevolmente il bacino di clientela dell’azienda italo-tedesca, andando a solleticare il palato di chi - chiaramente altospendente - cerca un’auto esclusiva come poche, tecnologicamente all’avanguardia e pratica a sufficienza da non sacrificare le esigenze di una famiglia. Il tutto, con prestazioni da vera e propria supercar: il V8 da 4 litri e 650 CV garantisce uno scatto da 0 a 100 km/h in meno di 4” e una velocità massima superiore ai 300 km/h.

Fotogallery: Lamborghini Urus World Tour