Lo dichiara una nota ufficiale della Casa di Wolfsburg. Diess, ad Volkswagen, il probabile sostituto

A circa tre settimane di distanza dall’assemblea annuale degli azionisti, una nota ufficiale del Gruppo Volkswagen annuncia dei possibili cambiamenti nel Board of Management dell’azienda, oltre che ad una “redistribuzione” di responsabilità. La nota però va oltre, interessando direttamente l’attuale amministratore delegato Matthias Muller che, si legge, “ha mostrato la sua volontà generale di contribuire ai cambiamenti”. E se viene scomodato direttamente il nome del numero uno del Gruppo, allora è facile credere che davvero qualcosa si stia per muovere.

Promozione in vista per Herbert Diess?

A ribadire che si tratta di uno scenario concreto, il fatto che il comunicato sottolinei anche che la riorganizzazione interna del management  potrebbe “includere un cambiamento nella posizione del presidente del consiglio di amministrazione”. La motivazione alla base di un cambio così importante non viene menzionata, se non come “sviluppo e potenziamento ulteriore della struttura aziendale”. Sta di fatto che a questo punto si aprono le scommesse su chi possa occupare il posto di ad di Muller che, da contratto, aveva ancora due anni al timone. Il nome più accreditato, perlomeno secondo quanto riferisce la stampa tedesca, è quello di Herbert Diess, attuale ad del marchio Volkswagen. Una notizia che ha già dato i suoi frutti: il titolo, a Francoforte, ha avuto un guadagno del 5%.

Una situazione in via di sviluppo

Matthias Muller aveva assunto il ruolo di ad del Gruppo Volkswagen a seguito dello scandalo del cosiddetto dieselgate, cioè l’installazione di software che truccavano i dati riguardanti i livelli di emissioni inquinanti, che aveva portato alle dimissioni di Martin Winterkorn. Del futuro di Muller e di tutto il top management del Gruppo Volkswagen ne sapremo di più nelle prossime settimane.