Sono 125.809 le unità della muscle car vendute nel corso del 2017, più di ogni altra sportiva del pianeta

L’essere diventata un’auto globale venduta in tutti i continenti ha giovato (e non poco) alla Ford Mustang. L’iconica muscle car statunitense infatti per il terzo anno di fila ha conquistato il titolo di auto sportiva più venduta al mondo, merito delle 125.809 unità consegnate da gennaio a dicembre dello scorso anno in 146 paesi. Il totale, a partire dal lancio globale del dicembre 2015, fa 418.000 unità vendute fino a dicembre 2017. I meriti vanno equamente suddivisi tra il prezzo “popolare” e la possibilità di averla anche con un motore piccolo ma potente come il 2.3 EcoBoost a 4 cilindri. Ma la preferita rimane lei, quella col V8.

Il fascino del V8

Secondo la ricerca firmata IHS Markit la stragrande maggioranza di chi si porta a casa una Ford Mustang sceglie la versione GT, ovvero quella col V8 di litri da 450 CV. Un “must” per un’auto che proprio sul poderoso V8 ha costruito il proprio mito. Un mito che ha negli Stati Uniti il proprio mercato di riferimento con 81.866 unità vendute lo scorso anno, circa 2/3 del totale, con le donne sempre più affascinate da un’auto del genere. I dati infatti indicano come negli ultimi 5 anni le rappresentati del gentil sesso siano aumentate del 10%.

Gli altri in fila

I numeri non sono nemmeno lontanamente paragonabili a quelli del mercato statunitense, ma in Cina la Ford Mustang continua ad andare forte con 7.125 unità vendute, che ne fanno la coupé sportiva più venduta. In Europa invece i numeri dicono 13.241, in calo rispetto alle 15.204 unità consegnate nel 2016. Il motivo può essere rappresentato dall’attesa per il restyling, in arrivo nelle prossime settimane.

Fotogallery: Ford Mustang 5.0 V8 Fastback