Sono solo degli schizzi, ma già tradiscono la pulizia che caratterizza tutte le auto dello studio torinese

Dopo l’annuncio della nascita del nuovo marchio Automobili Pininfarina è la volta di scoprire quale e come sarà l’hypercar di lusso che sarà la prima auto a fregiarsi con il nuovo brand sul cofano. La luce la vedrà solo nel 2020, ma prima la PF0 questo il nome tecnico, a attira dal 2019 verrà rivelata in una serie di eventi privati ai potenziali acquirenti. ovviamente non si parla di cifre precise ma si pensa che il costo finale oscillerà intorno ai 2 milioni di euro, una cifra davvero stratosferica per quella che già viene definita un “must have” dai collezionisti. Automobili Pininfarina ha anche confermato gli obiettivi prestazionali dell’hypercar elettrica:  accelerazione 0-100 km/h in meno di 2 secondi, da 0-300 in meno di 12 secondi, la velocità massima sarà di oltre 400 km/h, mentre l’autonomia di oltre 500.

Know how italiano dalla Formula E

A supportare questi obiettivi c’è sicuramente tutto il know how acquisito in questi anni dall’esperienza in Formula E e in cui c’è ancora un po’ di Italia, visto che i motori elettrici delle monoposto indiane sono costruiti da Magneti Marelli, ma anche i contatti che il neonato brand sta prendendo con il principali innovatori di tecnologia e software nel mondo. Inoltre Automobili Pininfarina che ricordiamo essere un marchio a totale partecipazione finanziaria di Mahindra & Mahindra LTD., si avvarrà dell’esperienza nel design di Pininfarina S.p.A. attraverso l’opera di Luca Borgogno che nella nuova società assumerà il ruolo di Design Director dopo aver guidato lo studio di progettazione torinese di Lamborghini. E sono proprio di Luca Borgogno i primi disegni che accompagnano queste informazioni e che verranno discussi, nei prossimi mesi, anche con potenziali clienti, in privato e in occasione di incontri esclusivi ed eventi automobilistici.

Il primo incontro a Palazzo Barberini

Il primo di questi raduni si è tenuto proprio a Roma, in occasione del lancio del nuovo marchio e alla vigilia del e-prix di Formula E, a Palazzo Barberini di Roma, sede della Galleria Nazionale d'Arte Antica dove era stata organizzata una cena di gala per 200 ospiti del mondo dell'arte, della moda e dello sport, oltre a numerosi collezionisti automobilistici, molti dei quali possiedono già auto disegnate da Pininfarina. Ed è stato in questa occasione che Michael Perschke, CEO di Automobili Pininfarina, ha dichiarato: "Dopo un lancio di successo a Roma, ora affrontiamo una nuova gara di 30 mesi per realizzare la nostra promessa e il sogno della famiglia Pininfarina: lusso sostenibile, iper-prestazioni e bellissime auto elettriche a marchio Pininfarina. I nostri obiettivi prestazionali iniziali sono aggressivi, sì, ma la nostra ambizione è di stabilire degli standard sia in termini di prestazioni che di design: crediamo che sia ciò che Pininfarina rappresenta”.

Fotogallery: Automobili Pininfarina PF0