Sarà dedicato al mercato cinese e viene anticipato da alcuni bozzetti che ne svelano lo stile

Skoda ci prende gusto e dopo Karoq e Kodiaq si prepara a lanciare un terzo SUV al Salone di Pechino. Peccato però che il modello in questione sarà riservato unicamente al mercato cinese, dove gli automobilisti bramano SUV più di ogni altra cosa. Ad anticipare le forme ci pensa un tris di bozzetti che mostrano un’auto con un classico stile Skoda e che, stando a quanto riportato nel comunicato stampa, è pensato in tutto e per tutto per soddisfare le esigenze e i gusti degli automobilisti della Repubblica Popolare.

Cina nuovo Eldorado

Che la Casa ceca dedichi un modello esclusivamente alla Cina non deve certo suonare strano: quello cinese infatti rappresenta il primo mercato per Skoda, con 325.000 unità consegnate nel 2017 e l’obiettivo di raddoppiare entro il 2020. Il comunicato non si sbottona su ciò che riguarda le specifiche tecniche del nuovo SUV e nemmeno sulle misure ma, stando ai rumors che circolano in rete, dovremmo essere intorno ai 4,4 metri di lunghezza, a metà strada da Kodiaq e Karoq. Sempre indiscrezioni parlano anche della piattaforma che non sarà, come si potrebbe credere, l’onnipresente MQB ma la PQ, la stessa utilizzata per la Rapid commercializzata in Cina.

Totonome

Il nuovo SUV Skoda potrebbe chiamarsi Kamiq ed essere mosso dal 1.5 benzina aspirato da 110 CV, abbinato a un classico cambio manuale a 5 0 6 rapporti. Improbabile il suo arrivo in Europa, mentre pare che i vertici di Skoda non escludano di esportarlo in un secondo momento in altri mercati come quello russo e sudamericano.

Fotogallery: Skoda Kamiq, le immagini teaser