La versione 2018 della supercar tedesca ha migliorato di 24 secondi il record precedente, portandolo a 6'56"4

I 20 CV in più e le piccole novità sul fronte del peso non sembravano in grado di far cambiare radicalmente il comportamento su strada della Porsche 911 GT3 RS. In realtà grazie a queste migliorie la coupé tedesca è diventata ancora più veloce e "letale" sul circuito tedesco del Nürburgring, dove il pilota francese Kévin Estre ha limato ben 24 secondi dal crono del vecchio modello ed è riuscito a stare al di sotto dei 7 minuti: ne ha impiegati 6:56.4. Ora la GT3 RS detiene il quinto miglior tempo assoluto, davanti ad auto molto più potenti.

Al volante due piloti esperti

Porsche ha preso molto sul serio il tentativo, mettendo in competizione fra loro Estre e il tedesco Lars Kern. Non sono due piloti "qualunque", perché conoscono molto bene il Nürburgring (entrambi hanno corso la 24 Ore) e la Porsche 911, dopo aver gareggiato con quella da corsa. Kern per di più detiene il record assoluto fra le auto in vendita: lo ha stabilito a settembre con la 911 GT2 RS. I due hanno guidato una GT3 RS "stock" nel corso di una mattinata ideale, visto che la temperatura dell'aria era di 14 gradi C è quella dell'asfalto di 18 gradi.

Meglio della 918 Spyder

L'unica differenza con la GT3 RS in vendita era nei pneumatici, stando al racconto della Porsche, che ha dotato l'auto del record con gomme Michelin Pilot Sport Cup 2 R omologate per la strada ma con prestazioni vicine a gomme da corsa. Le Pilot Sport Cup 2 R hanno permesso a Estre di ottenere il massimo dalla coupé, che adotta il motore aspirato 4.0 da 520 CV. Il tempo della GT3 RS è ancora più impressionante considerando che è inferiore a quello stabilito nel 2013 dalla 918 Spyder ibrida. 

Fotogallery: Porsche 911 GT3 RS, nuovo record al Nurburgring