Si chiama Operating System 7.0 e dovrebbe arrivare entro fine 2018 sulla nuova X5, dove sarà più facile decidere quali informazioni tenere in vista

BMW percorre la strada già tracciata dai gruppi Volkswagen e Daimler e si appresta a lanciare il suo primo cruscotto digitale, dove al posto dei classici indicatori a lancette si trova un grande schermo ampiamente configurabile: in questo modo, ad esempio, si può visualizzare il navigatore satellitare a tutta grandezza oppure modificare i colori di tachimetro e contagiri. La novità è stata mostrata in anteprima nel corso di un evento dedicato alle nuove tecnologie, il Digital Day 2018, dove il costruttore tedesco ha reso note le prime informazioni su un equipaggiamento che dovrebbe esordire sulla nuova X5 (attesa entro fine 2018) e da lì su altri modelli di fascia alta.

Informazioni "alla carta”

Il cruscotto si chiama Operating System 7.0 e rappresenta un’evoluzione di quanto mostrato finora da BMW, che ha puntato negli ultimi anni su strumenti parzialmente digitali: nel cruscotto di alcuni modelli c’era si uno schermo, ma questo era all’interno di veri quadranti e dava l’impressione di avere davanti agli occhi una classica strumentazione a lancette. L’Operating System 7.0 invece è composto solo da uno schermo (non sappiamo ancora da quanti pollici), che il guidatore può modificare a suo piacimento scegliendo i colori o la visualizzazione: nelle immagini si vede ad esempio la mappa del navigatore fra il tachimetro e il contagiri, ma sarà possibile anche escludere e tenere il bella vista solo gli strumenti digitali. 

Resta il pomello

BMW ha annunciato inoltre di voler aggiornare anche lo schermo nella consolle centrale, che sarà più reattivo ai comandi delle dita e avrà fino a 10 pagine personalizzabili: per il guidatore sarà più facile così richiamare le informazioni di cui ha bisogno. A differenza di Audi, però, il sistema multimediale delle nuove BMW non si comanderà solo attraverso i comandi a sfioramento sullo schermo ma anche per mezzo del classico rotore vicino alla leva del cambio, più facile da utilizzare quando si tiene lo sguardo sulla strada.

Fotogallery: BMW, la nuova strumentazione digitale