C’è chi ancora preferisce effettuare gli acquisti nei classici negozi, mentre invece ci sono altri che ormai comprano quasi tutto online, magari su Amazon, tra i più grandi siti di e-commerce al mondo. C’è però un problema: se il pacco arriva quando non si è a casa e non esiste portineria? Può la tecnologia essere fermata da un problema così banale? Secondo Amazon e Volvo no e proprio le 2 aziende hanno fatto partire in 37 città statunitensi il servizio di consegna pacchi direttamente nel bagagliaio dell’auto.

La chiave è digitale

Il funzionamento è semplice e passa attraverso Volvo On Call, la app per smartphone tramite la quale si possono controllare diversi parametri dei modelli della Casa svedese. A questa bisogna aggiungere la app Amazon Key, applicazione che permette a chi è autorizzato di aprire il bagagliaio dell’auto (o la porta di casa) senza dover utilizzare chiavi fisiche. Una volta effettuato l’ordine bisogna selezionare la voce “In car” come luogo di consegna, successivamente una notifica avverte quando avrà luogo la spedizione. In quel giorno il proprietario dell’auto dovrà parcheggiare la propria Volvo nel raggio di 2 isolati dall’indirizzo di consegna. Il fattorino potrà così sistemare il pacco nel bagagliaio e una volta terminata la procedura l’auto si chiuderà da sola, inviando una notifica al proprietario dell’avvenuta consegna.

Dagli Stati Uniti al mondo

Il servizio Amazon di consegna nel bagagliaio dell’auto nono sarà esclusiva di Volvo e ben presto potrebbe varcare i confini e diventare disponibili anche in altri paesi, Italia inclusa. Un’idea semplice e innovativa, destinata però a scomparire quando i servizi di car sharing prenderanno definitivamente piede e l’auto privata diventerà un optional. Oppure, semplicemente, sarà chiusa nel box.

Fotogallery: Amazon e Volvo, i pacchi consegnati in auto