L’agevolazione scatta per chi rottama un vecchio veicolo per acquistarne uno nuovo, ma solo se a benzina

Solitamente non vi diamo notizie che interessano una sola parte del Paese, ma questa merita, sebbene non sia più freschissima. Non solo infatti ha validità fino a fine anno, ma riguarda una delle Regioni più importanti d’Italia e d’Europa (per dimensione, numero di abitanti e PIL), la Lombardia, e dovrebbe essere presa come esempio da seguire; anche se un’obiezione ce la permettiamo e ve la argomentiamo più avanti.

Obiettivo: ripulire l’aria

L’amministrazione della Lombardia, a febbraio, ha introdotto una misura molto importante nell’ottica del rinnovamento del parco circolante: l’esenzione - per le persone fisiche - dal pagamento della tassa di circolazione per chi decide di rottamare un veicolo Euro 0 e 1, per i benzina, e fino a Euro 3 per i diesel e di comprarne uno nuovo, ma non alimentato a gasolio.

Esempio virtuoso

Una misura che andrebbe imitata anche dalle altre Regioni e, anzi, andrebbe “assorbita” dal Governo (che al momento non c’è, se non per le questioni “ordinarie”…) per poi essere estesa a livello nazionale. Primo perché, percentualmente, il parco circolante di molte Regioni del Sud è decisamente più vecchio (e inquinante) di quello lombardo. Secondo perché se è vero che si tratta di una spesa, per le Regioni, è vero anche che l’acquisto di nuove automobili aumenta il gettito fiscale. In Lombardia, inoltre, è prevista la riduzione del 50% della tassa di circolazione anche per chi compra un’ibrida plug-in.

Demonizzazione del Diesel

L’unica nota stonata all’interno di questo provvedimento è la specifica che esclude le auto a gasolio dall’incentivo. Il che equivale - almeno in parte - a dire: meglio un benzina Euro 0 che un diesel Euro 6: si tratta ovviamente di una distorsione, che segue l’ondata di criminalizzazione del motore diesel creatasi dopo il Dieselgate. Peccato, perché invece ci sono motori a gasolio molto puliti, già adesso. La buona notizia, per chi ama il motore ad accensione spontanea, è arrivata però proprio oggi da Bosch (nella gallery che trovate sotto)…

Fotogallery: Bosch Diesel 4.0