Un collezionista di Monaco ne ha omologata una e la guida tutti i giorni

Quante volte avete pensato “ma che spreco!” davanti ad un’auto storica rivenduta quasi nuova? Come questa Lancia Delta Integrale, ad esempio, che in 26 anni ha “macinato” solo 11.500 chilometri. Chi la possiede ha fiutato subito l’affare e deciso di non utilizzarla pregustando fin da subito il lauro guadagno. Il proprietario non si può certo definire un collezionista. Un appassionato di Monaco che ha deciso di utilizzare quotidianamente un’auto del suo ricchissimo garage: la Porsche 917 che acquistò due anni fa. Fa parte insomma di quel ristretto gruppi di Collezionisti – con la C maiuscola – che scelgono di guidare tutti i giorni i loro gioielli.

Un simbolo degli anni ‘70

Non bisogna essere “fanatici” del costruttore tedesco per sapere che la 917 è stata fra le più celebri auto da corsa di sempre, in grado di aggiudicarsi per due volte la 24 Ore di Le Mans e per tre volte il campionato del mondo per le gare di durata (nel 1969, 1970 e 1971). La 917 ha calcato le piste di tutto il mondo e non è mai stata trasformata ufficialmente in auto stradale, a differenza di altre vetture da corsa, che dovevano essere realizzate per regolamento in un certo numero di esemplari con fari e frecce. Non è stato semplice far targare l’auto, visto che ha dovuto dimostrare alle autorità competenti di Monaco che la sua Porsche 917 era quasi del tutto analoga a una già “targata” anni fa. 

Leggi anche:

Originale per il 95%

Peccato che il proprietario non fosse sicuro di ciò, visto che la sua 917 venne ordinata negli anni ’70 dalla carrozzeria tedesca Baur e ritirata ancora da ultimare: la Baur infatti voleva allestirla secondo le specifiche di un cliente. L’auto però venne ultimata solo dopo diversi anni ed è rimasta nell’ombra fino ai primi anni 2000, quando un collezionista statunitense la comperò, restaurò e decise di mostrarla per la prima volta ad un raduno sul circuito di Daytona. Stando al racconto della Porsche, solo in seguito il proprietario avrebbe scoperto che la sua auto è originale per il 95%. Alla luce di ciò le autorità gli hanno concesso la targa 649 X. La 917 è stata costruita in circa 40 esemplari e adotta un motore V12 boxer 5.0 da circa 580 CV.

Fotogallery: La Porsche 917 targata