L’Ovale Blu in patria si concentrerà su SUV e crossover, salvando giusto il mito Mustang

Da noi la Ford Taurus non è mai arrivata ma negli USA è una delle berline più apprezzate del mercato. Questo però non basterà a salvarla dall’oblio cui la Casa dell’Ovale blu la vuole destinare, assieme ad altri modelli pronti a dire definitivamente addio al mercato. Dal quartier generale di Detroit infatti arriva la notizia che negli USA Ford non commercializzerà più nessun tipo di auto che non sia un SUV, un crossover o un pickup.

Leggi anche:

Farewell and goodnight

La decisione arriva a sorpresa, anche se appare quasi sensata "Ci concentreremo su prodotti e fasce di mercato dove sappiamo che potremo fare bene” ha dichiarato il nuovo Jim Hackett e visto cosa vuole il mercato non si può che dare ragione al manager statunitense. La Ford Taurus ad esempio, costruita su una piattaforma ormai datata, è passata da circa 80.000 unità vendute nel 2013 alle 41.000 del 2017. Assieme a lei nei prossimi anni scompariranno la Fusion (la Mondeo d’oltre Oceano), C-Max, Fiesta e Focus. Ci saranno giusto un paio di eccezioni: a listino rimarrà infatti la mitica Mustang affiancata dalla nuova Focus Active. D’altra parte la muscle car fa parte del DNA Ford e oltre ad essere la sportiva più venduta del Globo vede proprio gli USA come primo mercato. A lei però il destino riserva un destino particolare: tra qualche anno infatti diventerà (anche) un crossover 100% elettrico chiamato Mach 1. Discorso diverso invece per la Focus Active che al suo look che strizza l’occhio al mondo di SUV e Crossover deve la propria sopravvivenza.

Leggi anche:

Non solo auto

Ford quindi non si prepara solo a dire addio a numerosi modelli, ma anche a cambiare i proprio paradigmi e trasformarsi da una “semplice” Casa automobilistica a un fornitore di servizi di mobilità. Naturalmente elettrificati. L’acquisto di un’auto infatti diventa sempre meno prioritario per i cittadini, merito soprattutto dei sempre più numerosi e capillari servizi di car sharing. Al centro del futuro dell’Ovale Blu quindi non ci sarà più unicamente la produzione di auto, ma la creazione di tecnologie per la mobilità, come ad esempio la piattaforma basata su tecnologia cloud presentata allo scorso CES, per mettere in contatto tra di loro auto e infrastrutture.

E l’Europa?

La decisione di Ford di concentrarsi solo ed esclusivamente su SUV e crossover non riguarda l’Europa. Nel vecchio continente infatti modelli come Fiesta e Focus continuano a vendere bene e toglierli dal mercato sarebbe un suicidio. Non è però detto che in futuro anche da noi la gamma di berline tradizionali non possa subire uno stravolgimento, almeno nel look che potrebbe seguire sempre più quello di Fiesta e Focus Active.

Fotogallery: Ford Mustang 5.0 V8 Fastback