Sono 2.128 le auto vendute da gennaio a marzo, +6,2% rispetto allo stesso periodo del 2017

In Formula 1 le cose sembrano andare finalmente per il verso giusto e anche nel capitolo commerciale il 2018 di Ferrari è iniziato sotto i migliori auspici. La Casa di Maranello ha infatti pubblicato i risultati finanziari del primo trimestre 2018, costellato da tanti segni “+” a iniziare dalle immatricolazioni, cresciute del 6,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, per un totale di 2.128 unità consegnate.

Le V12 tirano

A trainare le vendite sono i modelli spinti dai motori V12, cresciuti del 23,5% grazie alla Ferrari 812 Superfast, mentre i modelli col V8 hanno registrato vendite in linea con lo scorso anno. Considerando però che la Ferrari Portofino arriverà nel secondo trimestre 2018, ci si aspetta un aumento delle vendite a partire dai prossimi mesi. A crescere sono tutti i mercati, con Italia, Francia e Regno Unito a doppia cifra e Germania che si ferma invece a una crescita a una cifra. Sono aumentate le consegne anche nelle Americhe e in Asia, con Cina, Hong Kong e Taiwan che assieme hanno fatto registrare un +13,7%. Le proiezioni per fine 2018 parlano di più di 9.000 unità consegnate. Chissà quali cifre raggiungerà Ferrari quando, tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020, Maranello lancerà il suo primo SUV.

I conti tornano

Sotto il punto di vista prettamente finanziario nei primi 3 mesi del 2018 Ferrari ha registrato 831 milioni di euro di ricavi netti, +1% rispetto al 2017, per un utile netto di 149 milioni di euro, +19%. Sempre secondo le stime a fine anno i ricavi netti dovrebbero raggiungere quota 3,4 miliardi di euro.

Fotogallery: Ferrari Portofino, con 600 CV dice addio alla California