Dopo ibrida normale e plug-in arriva la emissioni zero con 450 km di autonomia

A circa un paio d’anni dal suo sbarco nei listini la Kia Niro si prepara a compiere un nuovo e importante passo: diventare 100% elettrica. Dopo la versione ibrida e la plug-in, fresca di presentazione, la crossover coreana infatti debutterà al prossimo Salone di Parigi in versione a emissioni zero, anticipata oggi dalle prime immagini ufficiali. Foto che svelano una carrozzeria molto simile alle sorelle con motore elettrico ed endotermico ma differenti per un importante aspetto: la mascherina chiusa con lo sportello per ricaricare le batterie.

Tra USA e Corea

La Kia Niro elettrica è nata tra i centri di design in California e Namyang (Corea del Sud) e riprende l’aspetto della Niro EV presentata a inizio 2018 in occasione del CES di Las Vegas. Rispetto alle versioni ibride cambiano anche le luci diurne LED e ci sono nuovi inserti con tinta blu. Piccoli grandi ritocchi di stile che si accompagnano alla grande novità: il motore elettrico alimentato da 2 differenti pacchi batterie da 39,2 o 64 kWh.

Quanti chilometri vuoi?

Il primo, secondo i dati ufficiali, permette alla Kia Niro elettrica di percorrere circa 300 km con una sola ricarica mentre il secondo allunga l’autonomia fino a 450 km. Non ci sono dati riguardanti il motore, la sua potenza e le prestazioni del crossover elettrico coreano. Tutte informazioni che verranno svelate il prossimo autunno, quando apriranno i battenti del Salone di Parigi 2018 cui seguirà la commercializzazione, prima in Corea e poi in altri mercati.

Fotogallery: Kia Niro elettrica, le prime foto