Il prototipo del 2004 si rifà alle shooting brake inglesi, ma è stata realizzata da Bertone su disegno di Giugiaro

Guardatela di tre/quarti anteriore e scrivete poi nei commenti se non vi ricorda la Ferrari GTC4Lusso. Del resto le proporzioni della carrozzeria sono molto simili: al pari della Rossa anche l’Aston Martin Jet 2 è una coupé dal lungo cofano anteriore, con i montanti del tetto allungati e il posteriore molto raccolto. La Jet 2 è arrivata però 12 anni prima della FF (nel 2004) e appartiene alla gloriosa tradizione delle coupé inglesi in stile shooting brake, sportive prive della “coda” ma con il posteriore quasi verticale. A differenza della FF, però, la Jet 2 è rimasta un esemplare unico e non ha raggiunto i concessionari.

I fari danno profondità

La Jet 2 infatti è una proposta di stile Bertone mostrata al Salone di Ginevra 2004 e ispirata alla Jet del 1961, una coupé dalla coda molto più pronunciata che riprendeva il telaio e il motore della DB4 GT. A dispetto delle proporzioni diverse, le Jet e Jet 2 condividono la somiglianza con una Ferrari (la 250 GT Lusso nel caso della Jet) e soprattutto la “firma”, in entrambi i casi di Giorgetto Giugiaro per conto della Bertone. La Jet 2 ha una sagoma laterale del tutto diversa ed è priva di una vera coda, che appare quasi piatta, nonostante i fari posteriori uniti servano a dare profondità all’insieme. Questi accorgimenti sono serviti a Giugiaro per dissimulare la generosa lunghezza della carrozzeria.

Seconda di tre

Il telaio della Jet 2 è un’evoluzione di quello utilizzato per la V12 Vanquish, la coupé lunga 4,67 metri in vendita dal 2001 al 2007. I tecnici della Bertone hanno aggiunto 21 cm nell’interasse e ottenuto così una shooting brake con 4 posti veri, curata all’interno come una vera Aston Martin (la plancia è rivestita con pelle, legno e alluminio) ma spaziosa anche per chi siede dietro. Anche il frontale della Jet 2 è identico alla V12 Vanquish. Aston Martin non ha fornito informazioni di natura tecnica sul motore, che dovrebbe essere lo stesso V12 6.0 della Vanquish, accreditato quindi di 520 CV e in grado di portarla da 0 a 100 km/h in 5,2 secondi. Dopo la Jet 2 è arrivata nel 2012 la Jet 2+2, basata non più su una coupé ma sulla berlina Aston Martin Rapide.

Fotogallery: Aston Martin Jet 2 by Bertone