Il navigatore satellitare social cresce sempre più, anche nelle traduzioni

Ha ormai 10 anni Waze, l’app di navigazione satellitare nata nel 2008 da una startup israeliana e acquistata da Google nel 2013. Uno strumento che conta circa 100 milioni di utilizzatori e di tutto il mondo e una community di volontari che quotidianamente lavorano sulle mappe per offrire cartografie sempre aggiornate. Circa 250.000 Map Editor affiancati da 700 traduttori che hanno il compito di rendere Waze disponibile in sempre più lingue.

Da 1 a 50

Proprio a questi ultimi si deve il raggiungimento del nuovo traguardo di Waze che oggi, con l’aggiunta di uzbeco e azero, parla ben 50 lingue. Tutto era partito con l’israeliano al quale, un anno dopo il lancio, si sono affiancate inglese e spagnolo, seguite nel 2011 da francese, olandese, italiano, polacco, tedesco e russo. Una crescita costante dovuta anche al fatto che il 55% degli utenti dell’app utilizza una lingua diversa dall’inglese, proprio per capire al meglio le indicazioni date dal software.

Gratuita, per tutti

Waze è disponibile sia per smartphone Android sia per iPhone ed è scaricabile gratuitamente da Google Play e App Store. La sua peculiarità sta nel fatto che le informazioni sul traffico vengono segnalate direttamente dagli utenti e il sistema suggerisce sempre il percorso più veloce per evitare code e ingorghi. Sono inoltre presenti avvisi sui prezzi del carburante e presenza di forze dell’ordine e autovelox lungo il tragitto.