La probabilità di rimanere feriti fatalmente cresce insieme al numero di anni dell'auto

Le auto moderne sono molto più sicure di quelle costruite anche solo qualche anno fa; fino a qui, nulla di nuovo. Ma quando si leggono certi numeri viene la pelle d’oca. E forse si comprende un po’ meglio il motivo per cui i prezzi sono saliti così tanto nel tempo: il progresso è stato grandissimo anche dal punto di vista delle prestazioni, dell’efficienza, del comfort e delle dotazioni, ma è proprio la sicurezza ciò che inevitabilmente colpisce di più, ciò che un prezzo non ce l’ha.

Uno studio americano

I risultati della ricerca che leggerete qui sotto sono frutto di uno studio dell’americana NHTSA (National Highway Traffic Safety Administration, l’ente di sicurezza stradale statunitense), motivo per cui alcune delle auto prese in esame (i modelli comunque non sono specificati, si parla solo di fasce d’età) non sono commercializzate in Italia e in Europa. Il senso non cambia, perché se è vero che alcuni modelli differiscono da un mercato all’altro per motorizzazioni e design, la sostanza (leggi: strutture di sicurezza e sistemi di ausilio al guidatore) è la stessa. Per quello che riguarda la metodologia dello studio, sono stati considerati solo gli incidenti avvenuti su strade aperte al traffico e in cui le persone coinvolte siano decedute entro 30 giorni; l’età del veicolo è calcolata al momento del sinistro e i gruppi di età sono i seguenti: 0-3 anni; 4-7; 8-11; 12-14; 15-17; oltre 18 anni.

Una differenza del 23%

Delle 46.195 persone coinvolte in incidenti mortali (in cui, cioè, almeno una persona abbia perso la vita), 27 su 100 sono decedute se a bordo di auto nella fascia 0-3 anni. La percentuale sale a 33 (su 51.877 persone coinvolte) per le auto fra 4 e 7 anni, per arrivare al picco del 50% fra le auto più vecchie di 18 anni. Quale insegnamento trarre da questo studio? Ce lo facciamo dire da Heidi King, una dei top manager della NHTSA: “Compatibilmente con il proprio budget e i propri gusti, incoraggiamo chi acquista un’auto a tenere conto che i soldi meglio spesi sono quelli nella sicurezza”.

 

sicurezza NHTSA