I costi e le vendite al rallentatore non giocano a favore di una nuova coupé, ma la Nissan non “demorde” e potrebbe lanciarne una nel 2019

Il 2018 non si è aperto nel modo giusto per tutti gli amanti delle sportive Nissan, visto che il responsabile dello sviluppo Philippe Klein ha raffreddato gli entusiasmi di chi aspetta con impazienza la nuova 370Z. “Il mercato per sportive come la Z si sta rimpicciolendo in tutto il mondo”, ha dichiarato il manager al sito Automotive News, riassumendo con queste poche parole una verità incontrovertibile: le coupé vendono sempre meno e svilupparne una al giorno d’oggi non è più redditizio. Nella stessa intervista però Klein ha rivelato che la Nissan non intende abbandonare o mettere da parte la famiglia Z. E’ questo pensiero che ci ha spinto ad immaginare come sarà l’erede della 370Z, un’auto non ancora confermata che però abbiamo voluto immaginare con questa ricostruzione.

Addio alle linee morbide

A darci l'ispirazione per la nuova sportiva sarà quasi certamente il prototipo Vmotion 2.0, una proposta di stile mostrata nel 2017 che fa intuire come saranno tutte le Nissan dei prossimi anni: ritroviamo quindi la mascherina a forma di V, sottili fari anteriori che si allungano sugli archi passaruota e una profonda incisione sulla fiancata. L'impressione in generale sarà di un'auto più "nervosa" e decisa rispetto all'attuale 370Z. Il nuovo modello potrebbe continuare ad avere dettagli molto elaborati, come ad esempio il tetto parallelo al suolo e un montante posteriore quasi del tutto inesistente, che non è sicuramente ideale dal punto di vista della visibilità ma rende la coupé sensibilmente più aggressiva. L'erede della 370Z dovrebbe perdere quindi il look morbido e tondeggiante in favore di linee più decise e spigolose, nel solco di tutte le Nissan più recenti.

Il telaio sarà della Mercedes

Chi auspica l’arrivo di una nuova 370Z sa benissimo che nel 2019 cadranno i 50 anni della 240Z, la coupé diventata un mito per le sue doti di maneggevolezza e agilità che ha dato inizio alla filone delle sportive Nissan Z. Il costruttore giapponese non può lasciarsi sfuggire una ricorrenza così significativa ed è per questo motivo che avrebbe iniziato a discutere con la Mercedes per una collaborazione di natura tecnica, simile a quella già in atto fra le casa tedesca e la Infiniti (di proprietà della Nissan). Secondo alcune indiscrezioni Nissan potrebbe adottare una base costruttiva a trazione posteriore della Mercedes e il suo motore benzina 2.0 turbo, lo stesso che sulla GLA eroga 184 CV, ma in alternativa dovrebbe esserci anche il più potente benzina V6 già visto sulla Infiniti Q60.

 

Fotogallery: Nuova Nissan 370Z, il rendering